22/07/2024poco nuvoloso

23/07/2024pioggia debole e schiarite

24/07/2024pioviggine e schiarite

22 luglio 2024

Castelfranco

Rapina di Castello di Godego, paese al setaccio alla ricerca dei due responsabili

Hanno agito a volto scoperto: la dinamica sarebbe quella di un tentativo di furto poi degenerato nell'aggressione ai due coniugi

| Angelo Giordano |

| Angelo Giordano |

Rapina di Castello di Godego, paese al setaccio alla ricerca dei due responsabili

CASTELLO DI GODEGO - Sono in pieno svolgimento, a tutto campo, le indagini dei Carabinieri di Castelfranco e di Treviso sulla rapina in abitazione perpetrata a Castello di Godego ai danni di due anziani residenti. Nelle ultime ore sono state svariate decine i soggetti controllati dai militari dell'Arma presso stazioni ferroviarie e luoghi di aggregazione della zona della "Castellana" per cercare di dare un’identità ai due malfattori, che pare abbiano agito a volto scoperto e vengono descritti con barba e carnagione scura. È confermata la dinamica che depone per un furto degenerato in rapina: i due malviventi verosimilmente non si aspettavano di trovare nessuno nella villetta di via Marconi dove dimora la coppia di coniugi.

Al setaccio i sistemi di videosorveglianza della zona, mentre accurati accertamenti tecnici saranno svolti sul coltello utilizzato per minacciare gli anziani e abbandonato dai malviventi, fuggiti a piedi. Intanto le condizioni dell'anziana rapinata della collanina restano stabili. Proseguirà la sua degenza in ospedale affinché possa essere monitorata dai sanitari dopo il malore accusato subito dopo l'atto criminoso, ma non correrebbe pericolo di vita.

LEGGI ANCHE

Terrore a Castello di Godego: coppia di anziani minacciati con un coltello e rapinati


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Angelo Giordano

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×