27/11/2021parz nuvoloso

28/11/2021nubi sparse e rovesci

29/11/2021sereno

27 novembre 2021

Castelfranco

Raggiunto un accordo tra sindacati e Direzione IOV per il trattamento economico dei lavoratori dell'Istituto

L'incontro ha scongiurato un'ulteriore penalizzazione per i lavoratori dell'Istituto Oncologico Veneto, dei quali 250 impegnati nella sede di Castelfranco.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Raggiunto un accordo tra sindacati e Direzione IOV per il trattamento economico dei lavoratori dell'Istituto

CASTELFRANCO - Alla vigilia dell’inaugurazione del reparto di Week Surgery presso lo IOV di Castelfranco, in cui si è parlato anche di migliorare l’organizzazione del personale, si è tenuto l’incontro a Padova tra la Direzione Strategica dell’Istituto Oncologico Veneto e le Segreterie territoriali di Padova e Treviso di FP Cgil, FP Cisl e FPL Uil, le quali hanno espresso soddisfazione per l’esito delle trattative.

L’applicazione del cosiddetto Decreto Calabria, che consente, in funzione dell’aumento della dotazione organica, una ridefinizione anche dei fondi dedicati alla contrattazione integrativa, rischiava di determinare, per lo IOV, un’ulteriore penalizzazione, aumentando la sperequazione del trattamento economico tra i dipendenti IOV e i loro colleghi delle altre Ulss.

Una situazione di disparità salariale che nasce da lontano, emersa nel 2019 con il trasferimento per cessione di ramo d’azienda del personale proveniente dalla Ulss 2 Marca Trevigiana. In quell’occasione vennero a galla le differenze sul trattamento economico tra i dipendenti Ulss 2 ed i loro colleghi dello IOV: i dipendenti IOV avevano a disposizione meno salario dei colleghi, a parità di mansioni e qualifiche.

Nell’incontro di martedì 12 ottobre, la Direzione ha informato la delegazione sindacale che si è individuata una soluzione tecnica che consente l’applicazione del Decreto Calabria senza che questo comporti decurtazioni allo stipendio dei quasi 700 lavoratori dipendenti dello IOV, di cui 250 nella sede di Castelfranco.

«Questo - affermano Fabio Zuglian della Cisl Fp Belluno Treviso e Sara Tommasin della Cgil Fp Treviso - è certamente un primo grande risultato il cui merito va anche ai tanti dipendenti che hanno aderito all’iniziativa. Il nostro impegno per il miglioramento delle condizioni dei lavoratori però non si ferma qui. L’istituto Oncologico Veneto, riconosciuto da tutti come una eccellenza, sovente rimane escluso dai finanziamenti previsti dalla Regione per il Servizio sanitario regionale. Noi riteniamo che l’elevata professionalità richiesta al personale che opera presso l’istituto debba essere riconosciuta dalla Regione con specifiche risorse economiche che consentano la necessaria valorizzazione dei lavoratori. Riteniamo che, in un periodo storico caratterizzato da una grave carenza di medici, infermieri ed altri profili indispensabili, poter valorizzare anche adeguatamente dal punto di vista economico chi opera nello IOV possa essere uno strumento efficace per limitare il turnover e fidelizzare così i dipendenti».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×