20 settembre 2020

Treviso

Raggira un anziano, per rubare i soldi porta con sè un bambino

La trentenne individuata e denunciata dalla polizia

| Matteo Ceron |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron |

polizia

TREVISO – Con un pretesto era riuscita a mettersi in contatto con un anziano di 84 anni con problemi di deambulazione ed equilibrio residente nel suo stesso quartiere, presentandosi poi a casa sua verso l’ora di cena con un bambino che sosteneva essere suo nipote.

 

Dopo aver indotto l’uomo ad accoglierla in casa la donna, una 30enne di etnia rom, ha chiesto di poter bere un caffè ed avvalendosi della collaborazione del bambino è riuscita a prendere 200 euro che la vittima aveva riposto in un mobile nella zona dell’ingresso di casa.

Una volta ottenuti i soldi, lei ed il ragazzino sono fuggiti facendo perdere le proprie tracce.

 

L’anziano solo dopo si è reso conto di essere stato raggirato ed ha deciso di chiamare la polizia. Gli agenti della squadra mobile hanno fatto scattare le indagini, riuscendo a ricostruire com’erano andate le cose, addebitando alla donna la responsabilità del furto.

Per questo nei suoi confronti è scattata una denuncia alla Procura per furto in abitazione pluriaggravato.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×