26 gennaio 2021

Treviso

Raccolta plasma iperimmune contro il Covid: "Nella Marca individuati 160 aspiranti donatori"

L'Ulss2 ha sottoposto a screening 489 soggetti contagiati

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

plasma iperimmune

TREVISO - A Treviso sono ad oggi 489 le persone, risultate positive al Covid- 19 e guarite, contattate dall’Ulss2 per diventare aspiranti donatori del plasma iperimmune.

Il plasma è la parte liquida del sangue dove finiscono, nel caso di infezione, gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario per difendersi dal virus. Per questo, anche se ancora non si sono prove scientifiche certe, si cerca di sensibilizzare le persone guarite affinché donino il loro plasma come cura per i nuovi malati.

“Abbiamo contatto 489 persone infettate dal virus - spiega il dirigente generale dell’Ulss2, Francesco Benazzi - Dopo uno  screening specifico, che ha portato ad escludere i soggetti con patologie, sotto trattamenti farmacologici o non idonei per livelli troppo bassi di anticorpi - il plasma iperimmune viene raccolto dai pazienti che hanno sviluppato un elevato titolo anticorpale, con una concentrazione superiore a 160 - le persone individuate con caratteristiche adatte alla donazione sono 160”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×