04 agosto 2021

Benessere

Quattro modi per assumere l’olio di CBD

|

|

Quattro modi per assumere l’olio di CBD

L’olio di CBD è una sostanza che negli ultimi anni ha acquisito sempre più importanza, grazie ai suoi effetti terapeutici sul fisico delle persone.

 

Derivato dalla pianta della cannabis, ma senza un dosaggio elevato di THC che gli garantisce la massima sicurezza, l’olio di CBD è davvero un toccasana per moltissimi malanni del nostro corpo.

 

In questo articolo cercheremo di approfondire l’uso di olio di CBD in tutte le sue forme. Fondamentalmente esistono quattro metodologie differenti per assumere questa sostanza.

 

Ognuna di esse permette al corpo umano di assimilarla in modo differente. Questo vuol dire che anche gli effetti saranno più o meno intensi a seconda della metodologia scelta.

 

La moltitudine di possibilità, inoltre, ti permette di scegliere quella che più ti aggrada e che ti infastidisce di meno.

 

Assunzione di CBD per via orale

La prima scelta di cui vogliamo parlare è quella per via orale. Se decidete di assumere l’olio di CBD con questa metodologia dovete, prima di tutto, sapere che il cannabinoide (elemento contenuto all’interno dell’olio e che è alla base degli effetti benefici della sostanza) passa attraverso il tratto digestivo e per il fegato, prima di entrare nel flusso sanguineo.

 

Questo passaggio è molto importante perché, all’interno del fegato, il cannabidiolo subisce una sostanziale degradazione, disperdendo parte dei suoi effetti positivi.

 

Questo non vuol dire che l’olio di CBD sortirà meno effetti, ma che il corpo necessiterà di maggior tempo prima di registrarne i benefici. Ci vorranno anche più di due ore prima di stare meglio.

 

Una caratteristica positiva di queta assunzione, tuttavia, è la durata. Assunto per via orale, infatti, l’olio di CBD garantirà al vostro corpo effetti più duraturi, fatto che compensa il maggior tempo atteso.

 

Assunzione sotto alla lingua (sublinguale)

Da non confondere con l’assunzione per via orale, in questo caso l’olio di CBD viene posizionato sotto alla lingua, fino a quando non viene assorbito dalla mucosa orale.

 

L’efficacia è molto alta in quanto le molecole di CBD passano attraverso la sottile membrana sotto alla lingua e si diffondono immediatamente nel sangue.

 

Anche il tempo che intercorre tra la somministrazione e i primi effetti sono molto brevi, in quanto l’olio non deve passare per il tratto digerente.

 

È sicuramente un’ottima alternativa all’assunzione orale, tuttavia potrebbe risultare più fastidioso in quanto dovrai stare fermo con la sostanza in bocca per un po’ di tempo.

 

Assunzione topica

Se non volete assumerlo tramite la bocca, il CBD può essere somministrato anche direttamente sulla pelle.

 

In questo caso il CBD non raggiungerà il flusso sanguineo, ma sarà assorbito direttamente dall’epidermide della pelle, garantendo ottimi effetti nutrienti sul sistema endocannabinoide.

 

Questo sistema ha il compito di mantenere il corretto funzionamento della pelle, garantendo quel delicato equilibrio che ci garantisce una pelle sana e giovane.

 

Assunzione per inalazione

L’ultima metodologia di assunzione è quella per inalazione. In questo caso il CBD raggiunge il flusso sanguineo passando per i polmoni, producendo effetti praticamente istantanei.

 

È sicuramente il metodo più rapido per testare gli effetti dell’olio di CBD.

 

Per seguire questo processo di assunzione basterà un tradizionale apparecchio per l’aerosol, che garantisce una totale mancanza di dispersione nell’aria delle sostanze che rendono fantastico questo prodotto.

 

 

 

 



vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×