23 febbraio 2020

Castelfranco

Quasi 2mila persone in piazza per l’ospedale, malgrado freddo e pioggia

Il maltempo non ha fermato le migliaia di persone che hanno voluto manifestare il loro dissenso ai tagli che la Regione ha deciso, per l’ospedale di Castelfranco.

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Quasi 2mila persone in piazza per l’ospedale, malgrado freddo e pioggia

CASTELFRANCO – Un risultato davvero insperato per gli organizzatori della manifestazione in difesa dell’ospedale San Giacomo di Castelfranco: malgrado la pioggia battente e il freddo di oggi pomeriggio quasi 2mila persone hanno preso parte all’iniziativa del gruppo “Difendiamo il nostro ospedale”. La gente ha gremito piazza Giorgione e inevitabilmente i portici, per ripararsi un po’ dalla pioggia battente, pure di ascoltare gli interventi di Alberto Genesin portavoce del gruppo in difesa del nosocomio e poi: Mauro Visentin della Cgil, Francesco Lombardo dell’Anao, Piero Valiante di Lagev (Associazione dei pazienti emofilici).

Nel corso della manifestazione sono stati letti alcuni messaggi di medici e infermieri del San Giacomo ma gli organizzatori hanno voluto anche ringraziare Silvano Marchiori sindaco di Loria che è venuto a mancare proprio ieri e che è sempre stato un convinto sostenitore dell’ospedale di Castelfranco. Quindi un sentito grazie anche alla signora Dina di 98 anni che con è arrivata in piazza in sedia a rotelle ed è stoicamente rimasta, senza cercare riparo sotto i portici, perché persuasa che l’ospedale San Giacomo vada preservato dai tagli della Regione.

“Due anni fa fece scalpore una manifestazione sul Montello a cui presero parte con il sindaco Marcon e il presidente Zaia un migliaio di persone, contro i migranti, in una serata serena e tutt’altro che fredda – dichiara Alberto Genesin portavoce del gruppo Difendiamo il nostro ospedale -. Ora se un gruppo di ragazzi che non ha alcuna bandiera politica, riesce a portare in piazza dalle 1500 alle 2000 persone sotto la pioggia e con il freddo credo proprio che qualcuno debba aprire gli occhi. La Regione non deve solo stare a guardare ma questa volta ci deve ricevere in audizione perché siamo più rappresentativi di quanto lo sia stato il sindaco Marcon negli ultimi 3 anni”.

 

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×