02 marzo 2021

Treviso

"Quale futuro per l'area di via Polveriera"

Calesso: "Prima parco poi parcheggio, sul futuro destino dall’area l’attuale amministrazione non sembra avere le le idee chiare"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

area via Polveriera

TREVISO - Da qualche giorno i bus di Mom sono stati trasferiti nel nuovo centro logistico di via Castellana e l’area di via Polveriera si sta svuotando.

Al momento restano ancora lì gli uffici dell’azienda di trasporto pubblico ma l’idea è di trasferire anche quelli. Ed ora si apre il ventaglio di ipotesi sull’area. Quale sarà il destino dello spazio vicino all’ospedale di Treviso? Al momento le ipotesi sono diverse: un’area a servizio della nuova Cittadella della Salute o un parcheggio sempre per gli utenti dell’ospedale. Dal Comune ancora nessuna conferma ufficiale.

Sul futuro dell’area di via Polveriera è intervenuto Luigi Calesso di Coalizione Civica: “Va indubbiamente salutata con favore la notizia che l’area di via Polveriera è stata liberata da Mobilità di Marca che ha trasferito il deposito degli autobus. Ora però, si apre l’interrogativo sul futuro destino dall’area per la quale l’attuale amministrazione non sembra avere assolutamente le idee chiare”. 

“Nel 2018 il sindaco Conte aveva inserito nel programma elettorale il cambio di destinazione a parco pubblico di cui il quartiere della chiesa Votiva è sprovvisto, mentre gli edifici potrebbero diventare sedi di associazioni, preposte anche al compito di custodire il parco”, spiega Calesso.” Criticando, inoltre, l’idea dell’amministrazione Manildo di volerne fare un parcheggio”.

L’anno successivo, il 2019, la svolta: “Con l’approvazione da parte del consiglio comunale, a maggio del 2019, delle controdeduzioni alle osservazioni al Pian degli Interventi, l’area di via Polveriera viene destinata ad "attrezzature sociali e sanitarie": vi si potranno realizzare laboratori e ambulatori ma anche alberghi e bed & breakfast, ovviamente per “rispondere alle esigenze della Cittadella della Salute”.

“Poi a settembre, a margine dell'apertura dei lavori per il nuovo deposito di autobus, si torna a parcheggio dell’ospedale”. “Con una nuova giravolta - conclude - si torna alla tanto vituperata scelta del parcheggio, contestata all'amministrazione Manildo ma che ora diventa, evidentemente, una scelta intelligente”. “A questo punto c’è da chiedersi se le “nuove trattative” sono andate a buon fine e se l’area di via Polveriera (tramontato il sogno del parco) sarà nuovamente destinata a parcheggio”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×