03/07/2022sereno

04/07/2022pioggia debole e schiarite

05/07/2022pioggia debole e schiarite

03 luglio 2022

Esteri

Puzza di calzini sporchi, aereo partito da Londra costretto a tornare indietro

I passeggeri sono stati costretti a scendere e passare la notte in albergo

|

|

calzini

LONDRA - Un’inspiegabile e insopportabile puzza di calzini sporchi. E’ stato questo il motivo che ha impedito al volo Swiss Air partito da Londra alle 20.25 del 7 novembre di arrivare a Zurigo. L’aereo, poco dopo il decollo, è stato costretto a tornare indietro e ad atterrare all’aeroporto di Heathrow da dove poco prima era partito, per una misteriosa puzza. Non si trattava di fumo, anche se i vigili del fuoco sono intervenuti come da prassi, ma di un nauseabondo odore di calzini puzzolenti.

 

“Socks smell” è stata esattamente la spiegazione che la compagnia aerea Swiss Air ha fornito via mail ai passeggeri per spiegare il motivo per cui il volo ha dovuto fare dietro front. Scusandosi con i clienti, e trovando per molti di loro una sistemazione in albergo per una notte, la compagnia ha però negato il rimborso del biglietto in quanto la puzza di calzini non era tra le “circostanze eccezionali” che prevedevano un risarcimento.

 

L’odore di calzini è stato distintamente sentito in cabina di pilotaggio e per questo il pilota ha deciso di tornare subito indietro. Ad oggi non è ancora stata chiarita la causa di quella puzza che ha causato disagi ai 100 passeggeri.

 

OT

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×