06/12/2023nubi sparse

07/12/2023poco nuvoloso

08/12/2023velature estese

06 dicembre 2023

Esteri

Pubblica video mentre sfreccia a 130 chilometri all'ora, poi lo schianto: morto l'amico 20enne

Immagini shock su Snapchat

|

|

Chelsea Standage

Horbury, Regno Unito - Una giovane donna di 21 anni è stata condannata a otto anni e otto mesi di reclusione per la morte di uno dei suoi passeggeri, un suo amico di 20 anni, durante una tragica corsa avvenuta in circostanze sconcertanti.

Chelsea Standage, residente di Barden Road, Wakefield, è stata dichiarata colpevole di omicidio colposo e di due accuse di lesioni gravi causate da guida pericolosa nei confronti degli altri due passeggeri a bordo del veicolo.

La tragica vicenda ha assunto toni ancora più inquietanti quando sono emerse immagini shock dell'auto in corsa circolate su Snapchat. I messaggi, scambiati poco prima dell'incidente, mostrano la 21enne intenta a riprendere la sua folle corsa mentre uno dei passeggeri le chiedeva di rallentare.

Secondo le autorità, l'incidente è avvenuto a causa di una guida imprudente e spericolata da parte della giovane donna. Le immagini trapelate su Snapchat rivelano momenti di tensione e preoccupazione all'interno del veicolo, ma purtroppo gli appelli alla prudenza sono rimasti inascoltati.

Il giudice, nel pronunciare la sentenza, ha espresso grande rammarico per la perdita di una giovane vita e ha sottolineato l'importanza di guidare responsabilmente. "Questo tragico episodio avrebbe potuto essere evitato se solo la conducente avesse prestato attenzione alle condizioni della strada e al benessere dei suoi passeggeri", ha dichiarato il giudice durante la lettura della sentenza.

Chelsea Standage dovrà affrontare un periodo di detenzione di otto anni e otto mesi e non potrà essere rilasciata prima di aver scontato almeno i due terzi della pena. Inoltre, le è stato vietato di guidare per i prossimi 10 anni, come misura per garantire la sicurezza stradale e prevenire future tragedie simili.

L'incidente ha suscitato un ampio dibattito sulle responsabilità dei guidatori giovani e sulla necessità di sensibilizzare i giovani sui pericoli della guida imprudente.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×