01/12/2021sereno

02/12/2021pioggia debole

03/12/2021poco nuvoloso

01 dicembre 2021

Treviso

Provincia: ecco i nuovi dirigenti

Allontanato il 50 per cento del personale, la provincia di Treviso si riorganizza. E non chiude (sia chiaro)

| Emanuela Da Ros |

immagine dell'autore

| Emanuela Da Ros |

Provincia: ecco i nuovi dirigenti

TREVISO - Leonardo Muraro è sereno. Tra un paio di mesi, non sarà più presidente della provincia di Treviso. Ma intanto gongola. Dice che le direttive Delrio sulla riorganizzazione (vietato pronunciare la parola “abolizione”) delle province sono state rispettate e che Treviso è in regola. Metà dei dipendenti sono stati allontanati dall’ente, ma tutti stanno bene. Come nel lieto fine di una commedia. La commedia della “provincia”, appunto.

 

“Ancora una volta - spiega Muraro - grazie al lavoro e alla grande disponibilità di tutti i dipendenti, abbiamo redatto l'organigramma in base alle normative che hanno rivoluzionato l'Ente Provincia in questi ultimi anni. Come già programmato, entro l'anno saranno già 119 i dipendenti che avranno lasciato l'Ente tra mobilità, trasferimenti e pensionamenti. Abbiamo raggiunto l'obiettivo di riduzione del 50 per cento della spesa del personale imposto dalla Delrio, senza che nessuno dei dipendenti avesse problemi e, soprattutto, senza aver fatto venire meno i servizi ai cittadini, che è la nostra prima missione. Ringrazio allora tutte le parti in causa: i dipendenti, i sindacati, la Giunta e il Consiglio, gli Enti coinvolti. Sarà un anno particolare per la Provincia vista la scadenza del mandato, ma continueremo a operare per il bene dei trevigiani”.

 

E intanto, sono stati nominati i dirigenti e i funzionari di un ente che è tutt’altro che scomparso. Per le funzioni fondamentali e generali, la Provincia di Treviso avrà in carico diretto 262 dipendenti. Per le funzioni non fondamentali delegate, 77 lavoratori diventeranno a tutti gli effetti dipendenti della Regione Veneto, ma continueranno a svolgere la propria mansione dal Sant'Artemio in base alle competenze assegnate. Il personale del Centro per l'Impiego, diventato statale in seguito alle leggi governative, resterà comunque in Provincia di Treviso, pagato in parte dallo Stato, in attesa dell'accordo Stato-Regioni per la gestione del servizio lavoro: 70 dipendenti. In seguito all'accordo raggiunto con la Regione, infine, 24 dipendenti continueranno a svolgere le proprie funzioni di Polizia Provinciale per il controllo ambientale e faunistico del territorio.

 

Il nuovo organigramma è così composto:

Presidente: Leonardo Muraro

Direttore Generale: Carlo Rapicavoli

egretario Generale: Paolo Orso

Capo di Gabinetto: Franca Tonello

 

Funzioni Fondamentali

Edilizia Scolastica, Patrimonio e Stazione Appaltante: Antonio Zonta

Viabilità: Maurizio Veggis

Trasporti: Francesco Pengo

Ambiente e Pianificazione Territoriale: Simone Busoni, Elisabetta Perona

 

Funzioni Generali e di Gestione 

Affari Legali, Contratti e Provveditorato: Gianluigi Masullo

Risorse Finanziarie: Francesco Pengo

Personale e Affari Generali: Uberto di Remigio

Sistemi Informatici: Piero Bernardi

 

Funzioni Delegate

Protezione Civile, Caccia, Pesca e Agricoltura: Giuseppe Porcellato

Promozione del Territorio, Formazione Professionale e Politiche Sociali: Giulia Millevoi

 

Centri per l'Impiego

Settore lavoro: Diana Melocco

 


| modificato il:

foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×