09/02/2023sereno

10/02/2023velature lievi

11/02/2023poco nuvoloso

09 febbraio 2023

Castelfranco

Il professor Lorenzo Zanon da ieri cittadino onorario di Vedelago

La proposta di far entrare ufficialmente il professor Zanon nella comunità di Vedelago era stata lanciata dal Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

Lorenzo Zanon

VEDELAGO - “Senza parole”: è questa la reazione emozionata e sorpresa con cui il professor Lorenzo Zanon ha accolto sabato 11 giugno la notizia di essere stato insignito della cittadinanza onoraria di Vedelago. Un riconoscimento condiviso che il sindaco di Vedelago, Cristina Andretta, assieme alla sindaca junior Benedetta Andreazza, del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi, ha voluto comunicare e condividere nel corso della manifestazione “Il meglio che c’è” dedicata alla celebrazione dei talenti vedelaghesi.

La proposta di far entrare ufficialmente il professor Zanon nella comunità di Vedelago era stata infatti lanciata dal Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi: l’idea è piaciuta subito al sindaco che ha così deciso di intraprendere l’iter per la cittadinanza onoraria. La proposta è stata quindi esaminata dalla Commissione per le onorificenze che ne ha dato parere favorevole e successivamente – lo scorso 1° giugno - è arrivata all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di Vedelago e ha visto un voto unanime da parte di tutti i consiglieri, di maggioranza e di minoranza.

Un plebiscito che conferma l’affetto, la stima e la riconoscenza per una figura di riferimento per la comunità. Zanon ha 64 anni, è padre di tre figli e dal 2009 al 2019 è stato sindaco di Trebaleseghe (PD), dove è nato e risiede con la famiglia. Da quasi 30 anni insegna religione alle medie di Vedelago dove ha conosciuto centinaia di ragazzi, molto dei quali diventati oramai adulti. Tra questi, lo stesso sindaco, Cristina Andretta. L’onorificenza è motivata dal fatto che il professor Zanon non è solo un professore che fa bene il proprio lavoro, ma è un educatore, un esempio, una guida e un punto di riferimento per i ragazzi da diverse generazioni.

Commenta il sindaco, Cristina Andretta: “Il suo impegno va da anni oltre al suo incarico scolastico. E’ infatti autore di molti progetti rivolti ai giovani, anche in collaborazione con il Museo dei sogni di Feltre ed il suo direttore e mentore, Aldo Bertelle. Ha fondato coordinato e fatto crescere proprio il Consiglio dei ragazzi, è l’autore creatore della Fiera delle belle notizie che in questi giorni sta attirando l’attenzione di ospiti da tutta Italia e non solo, Ha contribuito a promuovere cultura e senso civico sulla nostra comunità, è un ponte prezioso tra scuola, servizi sociali, comune e comunità e per questo ha contribuito alla promozione di Vedelago. La sua dedizione e passione, lo spirito positivo, la sua empatia, in particolare con i ragazzi, lo rende una persona speciale che - con onore ed emozione - accogliamo nella nostra comunità Benvenuto nella nostra comunità, prof. Zanon!”.

Questo il pensiero dei ragazzi del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi: “Il professor Zanon è una persona coinvolgente, aperto verso i ragazzi, innovativo, alternativo, fiducioso, disponibile, instancabile e determinato. É un insegnante che fornisce supporto (di tutti i tipi) ai suoi alunni, lo caratterizza un’ottima buona volontà nel creare rapporti con gli alunni, è abilissimo nel coinvolgere la classe durante le lezioni. A scuola riesce a creare un clima sereno e collaborativo. Ama e si dedica intensamente al suo lavoro e allo stesso modo partecipa alla vita della comunità in maniera attiva. É una persona vera e onesta che cerca il bello in ogni cosa.

È in grado di trasmettere le sue emozioni e a far uscire le nostre, di stimolare in tutti la creazione di un proprio pensiero critico e di cogliere gli aspetti positivi di tutti. Il prof. Zanon ha cura, ci protegge, è interessato a noi in particolare modo in questo periodo delicato della nostra vita: l’adolescenza. “Raramente mi trovo nella situazione di essere senza parole – ha commentato a caldo Lorenzo Zanon davanti al numerosissimo pubblico de Il meglio che c’è, alla sua famiglia e agli amici più cari -. Non posso che ringraziare: riconosco una ad una le persone che stanno dietro a questo riconoscimento che per me rappresenta una sorpresa ma anche motivo di orgoglio per cui farò di tutto per vivere con onore questa cittadinanza”.
 

 


| modificato il:

Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×