04 agosto 2021

Lavoro

Professioni: De Lise (Commercialisti), 'bene voto 11-12 ottobre ma si poteva fare meglio'.

| AdnKronos |

| AdnKronos |

Roma, 22 giu. (Labitalia) - “Crediamo sia importante avere una data certa e inamovibile, quindi ottobre in questo senso va bene. Certo, sarebbe stato meglio anticiparsi e chiudere la questione elezioni prima dell’estate, ma ormai è andata così”. Così, con Adnkronos/Labitalia, Matteo De Lise, presidente dell'Ungdcec (Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili), commenta la decisione del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di fissare le elezioni per il rinnovo dei consigli degli ordini territoriali e dei collegi dei revisori per i prossimi 11 e 12 ottobre.

Una data che arriva dopo lo stop "del Tar al regolamento elettorale per l'elezione dei comitati di Pari opportunità. Sicuramente si sarebbe potuto gestire meglio -continua De Lise- la questione sia in fase iniziale che durante tutto il procedimento. Di fatto la sentenza chiariva come il regolamento elettorale non fosse rispondente alla Costituzione, certo saranno state fatte tutte le verifiche del caso, ma a quanto pare non sono bastate", aggiunge.

"Mi permetto di dire -aggiunge ancora De Lise- che una volta approvati gli emendamenti Conzatti si poteva provare a gestire molto meglio la cosa, per amore di categoria: votare con questo ritardo è un danno per tutti, a volte però nella nostra categoria non si riesce a ragionare insieme per il bene comune”.

Nel regolamento attuale, secondo De Lise, "la parte che ci trova più perplessi è la mancanza di sottoscrizione alle liste presentate, che potrebbe creare un intasamento di liste e l’impossibilità alla presentazione delle candidature alle elezioni dei Cpo dei rappresentanti di associazioni sindacali. Sul resto so che sono partite diverse richieste di chiarimenti, mi auguro solo che non ci siano ulteriori ricorsi e si possa tornare a votare", sottolinea ancora.

E sulle polemiche riguardo la decisione da parte del Consiglio nazionale dei commercialisti di nominare come consulente proprio sul regolamento elettorale l'avvocato Massimo Luciani, che è anche consulente del ministero della Giustizia, ente vigilante, De Lise risponde. "Non ho informazioni complete rispetto l’iter di formazione di tali procedure di assegnazioni che mi possano permettere di dare un giudizio sereno, restiamo in attesa di conoscere gli ulteriori sviluppi ma resto convinto dell’assoluta buona fede del nostro Consiglio rispetto alle valutazioni fatte per le consulenze assegnate”, conclude.

 



AdnKronos

Annunci Lavoro

Cerchi o offri lavoro? Accedi al servizio di quice.it. Seleziona tipologia e provincia per inserire o consultare le offerte proposte!


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×