20 gennaio 2021

Vittorio Veneto

Primi 10 anni per il Museo del baco da seta di Vittorio Veneto

Veniva aperto il 10 ottobre 2010

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Museo del baco da seta

VITTORIO VENETO – Il 10 ottobre 2010 veniva inaugurato il Museo del baco da seta di Vittorio Veneto ospitato all’interno dell’antica filanda sangiacomese di via della Seta. E sabato 10 ottobre, nel decennale, il museo sarà aperto al pubblico gratuitamente, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17.

 

Prendono il via sabato le iniziative per celebrare i primi dieci anni del museo che racconta quella che era una delle principali attività economiche di Vittorio Veneto tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento. Gestito oggi dalla cooperativa Terra Fertile, narra e testimonia tutta l’economia e la vita che ruotava attorno al baco da seta.

 

Venerdì 23 ottobre Comune e Terra Fertile danno appuntamento con “Un museo, tante storie”. «La prima parte, in programma alle 17.30, è intitolato "Come nasce un museo" ed è una visita guidata da Elisa Bellato, curatrice del progetto scientifico e dell'allestimento della struttura – spiega l’assessore alla cultura Antonella Uliana -. Alle 18.30, ancora Elisa Bellato condurrà un secondo incontro con testimonianze sul mondo del baco da seta e della filanda dal titolo "Storia di un museo e dei suoi protagonisti"». L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria a museobaco@terrafertile.org o 0438.501744 dalle 9 alle 13.

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

16/12/2009

DOV'E' FINITO IL BACO?

Il mistero del museo del baco da seta è degno di un'indagine. Parola di... biologo genetista

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×