05 giugno 2020

La prima fetta di torta: mele a pioggia

Categoria: Altro - Tags: mele, torta, nonna, cannella, comfort-food, pane, ricette, food, yummy, instafood, foodie, cooking

immagine dell'autore

Omar Lapecia Bis | commenti |

Avevo preparato un post sulla ricerca dell'OMS sulla ciccia ma ho saputo  che Stefania  era in difficoltà con la torta di mele,  ho pensato che gli amici si vedono nel momento del bisogno e allora per Stefania e per tutti queste ricettedi torta di mele .

Non sono ricette ultra segrete di qualche ristorante stellato o che escono dal quaderno di qualche mega pasticciere,ma sono quelle tradizionali che avremo mangiato chissà quante volte distrattamente a casa di amici o famigliari.

Buona torta...

 
La torta di mele è una di quelle cose cheti riconciliano con il mondo: quando trovi la ricetta giusta è amore eterno.
 
Alcune torte semplici e fatte con amore  ti riportano all’infanzia e mi auguro che quel profumo possa accompagnare questi pomeriggi autunnali,più che l’apertura annoiata di una merendina.
 
Sono alcune ricette semplici e che non richiedono grande tecnica ma come spesso succede sono le cose semplici che vanno dritte al cuore.
 
La prima torta è  una torta tipica dell’est Europa, ha un basso contenuto di grassi e si presenterà con un impasto bello soffice e alveolato. 
 
Ingredienti:
6 mele grandi
3 uova
200 g di zucchero semolato
125 g di farina 00
vaniglia
Per la finitura:
cannella in polvere q.b.
Zucchero a velo
Mettere il  forno a 180°, modalità statica. Le uova, a temperatura ambiente. Altrimenti l’impasto non si monta a dovere,sbucciate le mele .Tagliatele a fettine non troppo grandi e pesanti dato che l’impasto non ha aiutini per crescere e quindi meglio non esagerare con la zavorra.
Montate le uova con lo zucchero e con la vaniglia
Una volta ottenuto un composto chiaro e spumoso versate la farina (setacciata) e girate delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto.
Sistemate i pezzetti di mele in una teglia (diametro 24 cm), imburrata e foderata con carta forno, e ricoprite il tutto con l’impasto appena preparato. Aspettate (poco) che la pastella tocchi il fondo e si distribuisca in modo uniforme insinuandosi tra i pezzi di frutta.
Cuocere per un ora a 180° e far  freddare prima di rovesciare ,meglio uscire e farsi un giro per non cadere in tentazione…sempre mele sono… 
 
 
Poi abbiamo le classiche 4 quarti cioè le torte di quando eravamo bimbi e con rapporti di peso uguali per gli ingredienti,per capirci quella della nonna … Una torta dolce e grassoccia.
Anche qui niente lievito,così qualcuno non sbaglia…aumenta solo grazie alla montata di uova,anche se una puntina di lievito per bilanciare i liquidi io la metterei
 
La quattro quarti
 
3 uova intere ( il peso si aggira intorno ai 180 g)
180 g di zucchero semolato
180 g di burro
180 g di farina 00
1/2 bacca di vaniglia (sostituibile con ½ cucchiaino di cannella)
3 mele medie (Granny Smith ? )
 
Preriscaldate il forno a 175° e fate fondere lentamente il burro in un pentolino o al micronde. Rompete le uova (a temperatura ambiente)e  con le fruste, aggiungete lo zucchero e fate montare fino ad ottenere il solito composto chiaro e spumoso.
Nel frattempo tagliate le mele a cubetti di 1,5 cm circa e setacciate con cura la farina. Aggiungete le polveri a mano, sempre mescolando delicatamente dal basso verso l’alto , e versate una cucchiaiata dell’impasto appena ottenuto nella ciotola del burro fuso (ormai raffreddato).
Unite il burro stemperato al resto della montata, amalgamate con la spatola ed aggiungete le mele. Versate in uno stampo da 24cm imburrato ed infarinato e fate cuocere in modalità statica per un’oretta circa. Fate  raffreddare nello stampo per almeno 5-10 minuti e capovolgete sul vassoio.
 
Una torta però è la mia preferita sarà per il profumo di cannella.Io uso una cannella che mi ha portato il mio amico Hamza dal Marocco…vi assicuro preparerete  una torta da mille e una notte
Consiste in una pioggia di mele affondate in un impasto morbido e ricoperte da uno sottile strato di zucchero caramellato e stordito dalla cannella, tantissima cannella.
 
La torta di mele e cannella.
 
150 g di farina 00
100 g di zucchero semolato
150 g di burro morbido
3 uova intere
la scorza grattugiata di 1 limone
3 cucchiani di lievito
4 mele Renette
1 pizzico di sale
3 cucchiai di zucchero semolato misto a cannella in polvere (1:1)
Preriscaldate il forno a 180° sbucciate le mele. Tagliate  in quarti e poi a fettine spesse ½ cm, sono ammessi anche i cubetti, pure quelli storti e brutti. Cominciate a montare il burro morbido con le fruste ed aggiungete lo zucchero a pioggia, fino ad ottenere una cremina bianca ed areata.
Aggiungete le uova, una alla volta, e la buccia di limone grattugiata. Versate la farina setacciata con il lievito, un po’ alla volta, e lasciate lavorare le fruste per pochi secondi.
Trasferite l’impasto nella tortiera (24cm di diametro) imburrata ed infarinata, livello con il dorso di un cucchiaio e adagio le mele in superficie, esercitando una leggera pressione. Spolverate con il mix di zucchero e cannella (calibrate la miscela come volete,cioè tanta cannella…) e infornate a 180° per 40 minuti circa. Io ogni tanto ci metto anche delle mandorle,mi piacciono per la consistenza e l'aroma
Ora avrete una casa profumatissima e avrete allontanato la tristezza autunnale .Non è questo il vero segreto del comfort food?
 
 

 



Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×