11 aprile 2021

Castelfranco

Presentato il Documento Unico di Programmazione, che punta a sociale, verde e viabilità

Critiche da Sartoretto: «Inaccettabile questa presentazione del bilancio».

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Municipio di Castelfranco Veneto

CASTELFRANCO - Consiglio lampo quello di ieri sera, quando l’assessore al bilancio Stefania Guidolin ha illustrato sinteticamente il Documento Unico di Programmazione (DUP) e il Bilancio di previsione, entrambi riferiti al triennio 2021/2023. Celerità che tuttavia ha suscitato i malumori del gruppo Castelfranco merita, che annuncia battaglia se anche le prossime discussioni in merito al bilancio saranno svolte senza un adeguato confronto in sala.

La brevità del consiglio comunale è stata dettata soprattutto dal fatto che a breve partiranno le commissioni consiliari delle varie aree tematiche (compresa la Commissione bilancio), nelle quali potranno essere discusse più nel dettaglio le singole voci del DUP, che ricordiamo rappresenta il principale strumento per la guida strategica e operativa di un Comune.

Riguardo le entrate per il 2021, sono stimati introiti per una cifra poco inferiore ai 48 milioni di euro, in linea con quanto incassato nel 2020. L’assessore ha sottolineato come, a causa della pandemia in corso, si preveda una riduzione degli introiti derivati delle imposte come la nuova Imu (che dal 2020 comprende anche la Tasi), dell’imposta di pubblicità e della tassa di soggiorno. Mentre nello scorso anno non è stata applicata nessuna nuova tassa, dalle sanzioni amministrative (specialmente infrazioni del Codice della strada) si prevede un introito di 770mila euro. Oltre agli incassi, l'assessore ha accennato anche le esenzioni fiscali, ad esempio ricordando come a luglio 2020 la fascia di esenzione sia stata alzata da 12mila a 15mila euro, rispondendo a una maggiore equità sociale.

Dal lato delle spese (uguali alle entrate, dato il bilancio deve essere in pareggio), Stefania Guidolin ha evidenziato come l’Amministrazione punti a garantire i servizi alla persona, al mantenimento del verde (con un incremento di spesa di 300mila euro) e al mondo della cultura (con una spesa di 1milione e 300mila euro). Altro tassello importante è la viabilità alternativa, con tre percorsi ciclopedonali in programma: il completamento del collegamento tra via dell’Ospedale e Viale Italia e le piste ciclopedoali di via Castellana a Treville e di via dei Carpani.

Completano il quadro delle opere pubbliche più importanti la costruzione della pensilina e della biglietteria in stazione, mentre l’acquisto del palazzo Soranzo-Novello farà posticipare gli interventi agli impianti sportivi di via Redipuglia, dove si inizierà con la nuova piscina comunale, richiesta dai cittadini ormai da molti anni. Non resta ora che attendere gli esiti delle commissioni consigliari, mentre il DUP dovrà essere approvato il 16 febbraio, data del prossimo Consiglio comunale.

 



foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×