24/07/2024nubi sparse

25/07/2024pioviggine e schiarite

26/07/2024poco nuvoloso

24 luglio 2024

Treviso

Preganziol, risultato sub judice, il candidato Cestaro:"Pronti a fare ricorso contro la ripartizione dei seggi"

Il centrodestra chiede l’applicazione del Testo Unico Enti Locali che non prevede l’attribuzione del premio di maggioranza alla sindaca Stocco poiché ha ottenuto oltre il 50% dei voti validi

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Gianni Cestaro

PREGANZIOL – Nulla è ancora definitivo a Preganziol per quanto riguarda il risultato determinato dalle urne delle ultime elezioni amministrative che hanno portato Elena Stocco, candidata del Centrosinistra, in municipio. Nelle ultime ore, infatti, a seguito di attenti e approfonditi controlli giuridici la Coalizione di Centrodestra (formata dai partiti di Fratelli d’Italia, Forza Italia, Coraggio Italia, Lega e la civica “Con Gianni Cestaro vince Preganziol”) ha deciso di optare per proporre un ricorso contro l’attuale suddivisione del consiglio comunale che prevede 11 consiglieri di maggioranza per il centrosinistra e 6 di minoranza per il centrodestra.

Alla base di questa scelta politica il fatto che l’Art. 73 comma 10 del T.U.E.L. dispone che “Qualora un candidato alla carica di sindaco sia proclamato eletto al primo turno, alla lista o al gruppo di liste a lui collegate che non abbia già conseguito, ai sensi del comma 8, almeno il 60 per cento dei seggi del consiglio, ma abbia ottenuto almeno il 40 per cento dei voti validi, viene assegnato il 60 per cento dei seggi, sempreché nessuna altra lista o altra gruppo di liste collegate abbia superato il 50 per cento dei voti validi”. È dunque chiaro che l’attribuzione del “premio di maggioranza” al Sindaco e alla sua coalizione/lista può avvenire “sempreché nessuna altra lista o altro gruppo di liste collegate abbia superato il 50 per cento dei voti validi” e nel caso di Preganziol i cittadini hanno effettivamente scelto l’attuale Sindaca Stocco preferendo però nel complesso le liste del Centrodestra.

Nel dettaglio, la prima cittadina Elena Stocco ha complessivamente ottenuto 204 voti in più del candidato sindaco Gianni Cestaro (4.376 contro 4.172), ma le liste a lui collegate hanno ottenuto oltre il 50% del totale dei voti validi (4.066 preferenze contro 4.059), quindi più di quelle a sostegno della Stocco. Attenendosi alla norma del T.U.E.L., dunque, ne conseguirebbe (ad oggi) un’attribuzione proporzionale dei seggi in Consiglio Comunale portando così a 9 i Consiglieri di Centrodestra e a 8 quelli di Centrosinistra con il conseguente caso del fenomeno della cosiddetta “anatra zoppa”, vale a dire un governo cittadino claudicante in quanto il Sindaco si troverebbe a governare senza una maggioranza effettiva in suo supporto.

"Siamo al lavoro per depositare il dovuto ricorso avverso la situazione che si è venuta a creare a Preganziol con un Consiglio Comunale che, una volta insediato, a nostro avviso non rispetterebbe le norme vigenti – sottolinea Roberta Garbuio, mandatario elettorale per Gianni Cestaro – Proprio per questo, grazie al fattivo supporto di un pool di legali e dell’On. Martina Semenzato che da Roma si è subito attivata per risolvere in prima persona la questione, siamo pronti a dare battaglia contro l’attuale composizione del nuovo Consiglio Comunale così come determinata dall’Ufficio Elettorale".

 

 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×