02 dicembre 2020

Nord-Est

Precipita per sei metri e finisce in un canalone sotto i cavi dell'alta tensione: salvato dall'elisoccorso con un verricello di ottanta metri

L'episodio è accaduto questa mattina a Chiusaforte, in provincia di Udine. Vittima un 25enne operaio veronese

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

CHIUSAFORTE (UDINE) - Operaio veronese precipita per sei metri: in azione anche il soccorso alpino.

Le squadre di terra delle stazioni di Moggio Udinese e Cave del Predil hanno collaborato oggi a supporto dei Vigili del Fuoco, della Guardia di Finanza e dell'elisoccorso regionale al recupero di un operaio di venticinque anni della provincia di Verona vittima di un infortunio sul lavoro in Val Raccolana.

Il giovane è precipitato dal bordo strada nei pressi dell'ultima galleria che conduce a Sella Nevea, cadendo dopo circa sei metri di volo in un sottostante canale.

La posizione in cui si trovava era proprio sotto i cavi dell'alta tensione ed è stato quindi necessario prima calare l'equipe tecnico sanitaria dell'elisoccorso in un altro punto e poi, una volta sbarcati, approntare delle calate dal bordo strada fino al canale sottostante con le corde per non toccare i cavi.

Il giovane è stato stabilizzato e imbarellato e, dal punto in cui si trovava, si è resa necessaria un'altra calata con la corda di un centinaio di metri per raggiungere una posizione sicura da dove poterlo prelevare con il verricello - con una verricellata di un'ottantina di metri - e imbarcare.

Il ferito è stato portato all'ospedale di Udine. Sul posto i Carabinieri di Chiusaforte.

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×