25/01/2022nubi sparse

26/01/2022nuvoloso

27/01/2022nebbia

25 gennaio 2022

Castelfranco

Possagno festeggia Fedele Basso che compie 102 anni

Una vita intrecciata con le vicende di guerra ma anche con la montagna

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

La comunità di Possafo festeggia Fedele Basso

POSSAGNO - L'amministrazione comunale di Possagno omaggia i 102 anni di Fedele Basso. D'obbligo il cappello alpino in occasione di questi auguri per un compleanno speciale e un traguardo importante, che Basso festeggia assieme anche alla famiglia, come sempre suo punto di riferimento. Basso, nato il 7 novembre del 1919, da Andrea e Paola, nella borgata dei Bassi a Fietta, oggi vive in Contrada Cunial, a Possagno.  Ne ha viste tante nella sua vita e tanto ha raccontato ai suoi concittadini. Una vita intrecciata con le vicende di guerra, ma anche con la montagna dei recuperanti e di chi in montagna, nel dopoguerra, ci andava per far fieno e sostenere la famiglia. A raccontare di lui oggi è il professor Giancarlo Cunial.

"Mi sono sempre chiesto quale miracolo lo abbia trascinato dalla guerra in Istria e Dalmazia. E come sia soppravissuto al Lager nazista di Breslava o come abbia potuto scavare per dieci mesi trincee a Berlino sotto i Russi." Non mancano poi i ricordi più strazianti, come quella di un amico che gli chiede di sparargli per alleviare la fatica e l'impossibilità di fare un altro passo, nonostante la liberazione del campo di concentramento, a fine della "maledetta stagione" della prigionia. "Fedele non si sa come" è il racconto di Giancarlo Cunial "trova un carretto da traino e ci mette sopra quel povero uomo che non voleva restare solo e vivo nel lager. Si mette davanti, al posto dell'asino e se lo tira fino a casa. Da Berlino a Fietta, dandosi il cambio con alcuni reduci."

 

 



foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×