01/12/2021nuvoloso

02/12/2021pioggia debole

03/12/2021poco nuvoloso

01 dicembre 2021

Oderzo Motta

A Ponte di Piave la Giornata Mondiale senza Tabacco

Sabato 19 maggio sarà presente il camper della LILT con l’esame di misurazione del respiro

|

|

A Ponte di Piave la Giornata Mondiale senza Tabacco

PONTE DI PIAVE - Al via in questi giorni la campagna “Dai, spegnila” promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la LILT – Sezione provinciale di Treviso – Delegazione di Oderzo in occasione della Giornata Mondiale senza tabacco.

Sabato 19 maggio 2018 Ponte di Piave ospiterà il camper della LILT con l’esame di misurazione del respiro.

Mercoledì 30 maggio 2018 presso la prestigiosa cornice della Casa di Cultura “Goffredo Parise” verranno presentati gli esiti dell’indagine PASSI (Progressi Aziende Sanitarie Salute in Italia) effettuata sulla popolazione residente a Ponte di Piave.

L’indagine, su iniziativa del Ministero della Salute e della Regione è stata avviata in collaborazione con l’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana e la delegazione di Oderzo della LILT.

“La Giornata mondiale senza tabacco – ha dichiarato il Sindaco Paola Roma – ha il preciso obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica ma soprattutto i fumatori sui danni alla salute provocati dal fumo.

Ponte di Piave, aderente alla Rete Città Sane, da sempre pone la salute dei cittadini al primo posto, promuovendo stili di vita sani, con un occhio di riguardo soprattutto alle fasce più giovani della popolazione perché ritenute le più suscettibili al richiamo della sigaretta. L’indagine statistica che ha coinvolto una fascia di popolazione pontepiavense di età compresa tra i 18 ed i 74 anni di età ha posto l’attenzione sugli stili di vita al fine di delineare il profilo di salute della popolazione residente.


La rilevazione è stata svolta dai volontari del Comune e della LILT con il coordinamento dell’Assistente Sociale Sara Tonetto e dalla neolaureata Francesca Tondato.

“La giornata mondiale senza tabacco rappresenta un'occasione importante per richiamare l'attenzione sulla stretta relazione tra fumo e tumori - ricorda il presidente della LILT dottor Alessandro Gava - e decidere di non fumare è una scelta che avrà ripercussioni positive sulla nostra salute e sulla nostra qualità di vita.

Poiché l'età in cui si inizia a fumare si concentra maggiormente tra i 15 e i 17 anni, la LILT intensifica ogni anno i suoi interventi nel mondo della scuola con l'obiettivo di creare generazioni di non fumatori".

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×