27/11/2022sereno

28/11/2022molto nuvoloso

29/11/2022nuvoloso

27 novembre 2022

Oderzo Motta

Ponte di Piave, alla festa delle associazioni donato un nuovo defibrillatore

Attualmente nel territorio comunale i dispositivi salvavita sono 13

| Angelo Giordano |

| Angelo Giordano |

Ponte di Piave, alla festa delle associazioni donato un nuovo defibrillatore

PONTE DI PIAVE - Tanta gente domenica a Ponte per la Festa delle Associazioni di Ponte di Piave dopo lo stop imposto dalla pandemia.
Nel corso della mattina si è svolta la cerimonia di consegna, da parte dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana, di un defibrillatore che è stato posizionato presso l’ex stazione ferroviaria di Ponte di Piave, sede delle Associazioni Gruppo Insieme, Pro Loco, Auser e ASD La Marcandola.
“La giornata è stata l’occasione per sensibilizzare cittadini ed associazioni in merito al progetto chiamato “Ponte di Piave città cardioprotetta”– ha dichiarato il Sindaco Paola Roma – ringrazio a tal proposito il Direttore Generale dell’Az. Ulss 2 Marca Trevigiana, Dott. Francesco Benazzi, per aver donato alla comunità di Ponte di Piave un nuovo defibrillatore.

Un ringraziamento particolare al Primario del SUEM Dott.ssa Maria Luisa Ferramosca ed a Valter Pietrangelo, Coordinatore del Servizio Didattica e Defibrillazione Precoce per la consueta collaborazione con l’Amministrazione comunale per l’organizzazione dei corsi, infatti Ponte di Piave si è fatto promotore dei corsi (non solo per le proprie associazioni e cittadini ma anche per le associazioni dei Comuni del Comprensorio Opitergino Mottense ) organizzando 45 giornate formative per l’utilizzo dei BLSD alle quali hanno partecipato 300 persone.

Grazie al Parroco di Ponte di Piave, Don Giuliano Comelato, per aver officiato la Santa Messa di comunità ed al Consigliere con delega alle Associazioni, Sante Morici. Infine un ringraziamento alla Pro Loco ed all’Azienda Agricola La Negrisia per aver offerto un ottimo risotto, ma soprattutto a tutti i partecipanti, alle loro famiglie ed in particolare a chi si dedica al mondo dell’associazionismo, perché come mi piace ricordare “Da soli si va veloci, ma insieme si va più lontano”.
Ad oggi Ponte di Piave dispone di 13 defibrillatori, collocati rispettivamente in alcuni degli spazi pubblici di grande passaggio e frequentazione di diverse località del territorio comunale.

 



Angelo Giordano

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×