26 febbraio 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Pieve in rete con le altre finaliste della Capitale Italiana della Cultura 2022

"Una grande squadra italiana, un “dream team” che parte da Parma 2021"

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

pieve di soligo candidata capitale italiana cultura 2022

PIEVE DI SOLIGO - Dialogo tra le dieci città candidate a diventare Capitale Italiana della Cultura 2022. Da quando sono usciti i nomi lo scorso 16 novembre, le città si sono più volte confrontate grazie ad incontri telematici, per dare vita ad una collaborazione in grado di mettere in risalto l’aspetto culturale dell’Italia, determinante come fattore di ripresa e sviluppo del nostro Paese.

Una proposta arrivata da Taranto e Trapani e ben accolta dall’amministrazione comunale di Pieve di Soligo; un progetto che unisce anche Parma, capitale 2020 e 2021 e Bergamo e Brescia candidate insieme per il 2023.

“La cultura che sfida e sconfigge le difficoltà del tempo covid di oggi, che avrà effetti negativi anche nei prossimi anni - afferma il sindaco Stefano Soldan - ci convince della bontà della proposta di una grande squadra italiana, un “dream team” che parte da Parma 2021 e arriva fino a Brescia e Bergamo 2023: un triennio straordinario, con al centro capitali della cultura le dieci candidate per il 2022, e tutte insieme unite le tredici realtà da Nord a Sud, per dare forza, contenuti e vitalità all'idea di una Italia che rinasce proprio dalla cultura e dalla valorizzazione della sua straordinaria bellezza”.

Il prossimo incontro online è previsto per il prossimo 09 dicembre e sicuramente non sarà l’ultimo prima della grande finale a Roma il 14 e 15 gennaio 2021.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×