01/07/2022velature sparse

02/07/2022poco nuvoloso

03/07/2022poco nuvoloso

01 luglio 2022

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Pieve e Refrontolo non si fonderanno

Il sindaco Canal: "Ecco le motivazioni che ci inducono a non iniziare il percorso fusione dei due comuni"

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Pieve e Refrontolo non si fonderanno

REFRONTOLO - Refrontolo e Pieve di Soligo non si fonderanno. Lo ha annunciato il sindaco Mauro Canal, spiegando i motivi che hanno spinto l’amministrazione refrontolese a rifiutare la proposta. “Abbiamo inteso esplicitare a maggioranza e minoranza di Pieve le motivazioni che ci inducono a non iniziare il percorso fusione dei due comuni – spiega Canal -. Premetto che non è mai piacevole e facile declinare una proposta da parte di un ente con il quale condividiamo uno stesso percorso da dieci anni, ma proprio per questo ho trovato corretto dare una risposta chiara in tempi brevi, al fine di non creare false aspettative, evitare incomprensioni e permetterci di ragionare fin da subito sul prossimo futuro”.

 

“Non reputo le fusioni un male assoluto e non nascondo che ci sono esempi virtuosi in tal senso, come prendo atto che diverse richieste di fusione si sono impantanate o sono fallite”, aggiunge il primo cittadino. “Sono conscio che ogni realtà ha la sua storia, ma Pieve conta circa 7 volte gli abitanti di Refrontolo. Non certo per bramosia dei Pievigini, ma per natura delle cose, Refrontolo diverrebbe una frazione”, sostiene Canal, che ha comunque proposto altre forme di collaborazione.

 

“Vedo molto più utile ampliare l’attuale gestione dei servizi con i comuni del Quartier del Piave, partendo magari dalla polizia locale o dall’urbanistica, che ha già visto un percorso comune nella stesura del Piano di Asserto del Territorio Intercomunale. E questo, meglio che lo specifichi, non significa fusione dei 6 comuni. Di strettissima attualità c’è poi la partita del PNRR, che mette a disposizione una buona quantità di fondi, ma per ottenerli è indispensabile la collaborazione tra i comuni. Anche per questo investire oggi tempi e risorse per rincorrere la fusione è fuori tempo e fuoro luogo”, conclude il sindaco.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×