03 giugno 2020

Valdobbiadene Pieve di Soligo

A Pieve di Soligo si produce il panettone dorato a 24 carati

Il bravo Mirko Fariello ha ideato una nuova specialità che sta riscuotendo un ampio successo

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Panettone dorato

PIEVE DI SOLIGO – Quando talento e creatività di sposano ne nascono sempre idee originali e nel caso dell’arte dolciaria, squisitezze per deliziare il palato. Questa volta però a Pieve di Soligo per le festività non si è pensato solo al gusto ma anche all’immagine del dolce natalizio per eccellenza, vale a dire il panettone che il bravo Mirko Fariello, ha deciso di ricoprire con una foglia d’oro alimentare a 24 carati.

Una vera gioia per gli occhi e per chi ha già degustato una fetta del prezioso dolce: “Poco prima di Natale stavo osservando l’albero addobbato con palline dorate e festoni così ho pensato ...e se facessi brillare anche il panettone? Mi sono quindi messo all’opera, anche perché va detto che non si tratta di una preparazione semplice. Da poco ho iniziato a fare i lievitati, come pane e focacce ma mi sto appassionando sempre più anche grazie ai tanti consensi riscossi”.

Quando si fa bene qualcosa è sempre gratificante ricevere apprezzamenti e anche se Mirko, titolare della pizzeria Tramonti di Piave di Soligo, è abituato sentirseli fare per il panettone che è un prodotto recente della sua produzione è stata una duplice soddisfazione. Un’esperienza che potrebbe anche sfociare i nuove attività per Mirko che tiene da tempo dei corsi con la sua Tramonti Academy forse anche con delle lezioni ad hoc oltre a quelle già programmate come il corso amatoriale di pizza che parte il 13 gennaio.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×