25 febbraio 2020

Vittorio Veneto

Più di mille firme in due settimane per il restauro della fontana degli Arditi

Lunedì verranno protocollate in comune

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Più di mille firme in due settimane per il restauro della fontana degli Arditi

VITTORIO VENETO - I vittoriesi hanno a cuore la fontana degli Arditi di piazza Borro. Lo dimostrano le oltre mille firme raccolte per il suo restauro in sole due settimane, al di là di ogni più rosea previsione.

 

Residenti e cittadini vogliono che il comune intervenga per ripulirla e sistemarla, e hanno deciso di far sentire la propria voce. La raccolta, su iniziativa di Renato Zanchettin - portavoce dei commercianti e dei negozianti della zona -, era partita ufficialmente il primo giorno di giugno.

 

“Un risultato che non mi aspettavo – ha commentato Zanchettin – Oggi, quando sono andato a raccogliere i moduli, ho avuto una bella sorpresa”. La raccolta continuerà, al bar “Alexander”, fino a domenica. Poi lunedì il promotore, insieme al presidente del quartiere di centro Giovanni Braido, si recherà in comune per farle protocollare.

 

La speranza è che la grande adesione della comunità possa favorire l’intervento di restauro del manufatto, che da tempo versa in condizioni pessime. Fessurazioni, spaccature e perdite d’acqua sono purtroppo diventate una consuetudine: prima delle firme, i commercianti avevano scritto una lettera al comune, chiedendo almeno di ripulire la fontana.

 

Dopo qualche settimana era arrivata la risposta del comandante della polizia locale Ezio Camerin: “La problematica è nota all’Ufficio Strade – recitava la missiva – Il personale, compatibilmente con le varie priorità del servizio di manutenzione, provvederà a risolverla quanto prima”.

 

Ora arriveranno all’amministrazione oltre mille motivi in più per velocizzare le operazioni di pulizia/restauro.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×