01 novembre 2020

Montebelluna

Petizione per chiedere ai candidati una legge contro gli odori molesti

L’iniziativa è scaturita dal dopo i diversi incontri con la popolazione che vive vicino alla Fonderia di Montebelluna

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Camino fonderia

MONTEBELLUNA – La questioni dei cattivi odori che da tempo affligge i montebellunesi sta animando anche la campagna elettorale come spiegano i consiglieri di minoranza Quaggiotto, Tessari, Miotto e Bressan: “Abbiamo avviato una raccolta firme per chiedere a chi vincerà le prossime elezioni regionali una legge contro gli odori per aiutare i cittadini di Guarda, e i candidati Fastro e Zanoni si sono impegnati a proporne una qualora venissero eletti”.

 

I consiglieri del Pd-Il futuro è adesso quindi precisano che: “Durante le assemblee pubbliche svolte a Guarda per affrontare il tema della fonderia, le istituzioni locali e provinciali hanno evidenziato che il Veneto non ha una legge contro gli odori: ciò è un problema perché non sono quindi previsti dei limiti alle emissioni odorigene. Per quanto riguarda questa faccenda durante la legislatura da poco conclusa il consigliere Zanoni ha presentato una legge a questo riguardo, ma la maggioranza non l’ha mai discussa”.

 

Anche a livello locale sono state intraprese delle iniziative: “Quindi nel 2020 abbiamo presentato in Consiglio Comunale una mozione per chiedere alla Regione di dotarsi di una legislazione in materia di odori a difesa dei cittadini, e la nostra mozione è stata approvata. Perciò lo scorso fine settimana abbiamo iniziato questa raccolta firme che proseguirà anche sabato e domenica mattina. Chi fosse interessato a firmare ci troverà in piazza”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×