27 settembre 2020

Vittorio Veneto

Pesticidi e vigneti, torna l'allarme a Colle Umberto

Una cittadina scrive al sindaco Scarpis e raccoglie le firme

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Pesticidi e vigneti, torna l'allarme a Colle Umberto

COLLE UMBERTO - Il possibile arrivo di un vigneto di fronte a casa fa scattare l’allarme pesticidi. Maria Giuseppina Feletti, cittadina di Colle Umberto, ha scritto una lettera al sindaco Edoardo Scarpis, a cui ha allegato una quarantina di firme raccolte nei giorni scorsi.

 

“Sono alquanto preoccupata per il fatto che, probabilmente, il terreno davanti alle nostre case ospiterà un vigneto” scrive Maria. La signora precisa di non avere il “dente avvelenato” contro i vigneti, ma l’aumento esponenziale della loro presenza e l’uso massiccio dei pesticidi ha creato allarme nel borgo di via Concie.

 

“Il nostro paese, a vocazione prevalentemente agricola, si sta trasformando in una sorta di grande piantagione dedicata alla monocoltura della vite” prosegue Maria. Il vigneto, oltretutto, potrebbe sorgere vicino ad un plesso scolastico.

 

“Chiedo che venga data informazione sul vincolo di rispetto della distanza di queste piantagioni dai centri abitati” è l’appello lanciato al primo cittadino.

 

Dubbi e perplessità riguardano anche gli orari in cui vengono svolti i trattamenti, per questo Maria – in ultima istanza – ha chiesto a Scarpis il modo per potersi proteggere dalle derive dei pesticidi.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×