23 ottobre 2021

Montebelluna

Pendolari ammassati in treno, uno si sente male: in tanti non riescono nemmeno a salire

Continuano i disagi nella tratta Montebelluna–Padova: senza un vagone alcuni pendolari a Castelfranco non sono nemmeno riusciti a salire, perché non c’era spazio

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Pendolari ammassati in treno, uno si sente male: in tanti non riescono nemmeno a salire

MONTEBELLUNA – Problemi senza fine per chi da Montebelluna deve raggiungere in treno Padova, ogni giorno. Dopo le disavventure già note delle scorse settimane, ieri, si è verificato un altro fatto emblematico che aggiunge una nuova “eventualità” al repertorio dei possibili disagi patiti dai pendolari.

A raccontare puntualmente la vicenda il consigliere comunale Davide Quaggiotto, diventato oramai suo malgrado il cronista della via crucis di chi prende il treno da Montebelluna: “Il treno delle 8,07 arriva con dei vagoni in meno rispetto al solito. Di conseguenza tutti i pendolari nel treno erano ammassati. Durante il tragitto si tiene una discussione tra un pendolare arrabbiato per la situazione e il capotreno che non può far altro che ascoltare. Arrivati a Castelfranco i pendolari del posto non sono riusciti tutti a salire perché non c'era spazio nei vagoni, e lo stesso è successo a quelli di Camposampiero”.

Sarebbe bastato già questo per indignarsi al mal peggio non c’è mai fine: “Nel corso del viaggio una persona si è pure sentita poco bene, e il personale di Trenitalia ha prontamente richiesto se vi fosse un medico o un infermiere a bordo – quindi Quaggiotto conclude -. Lungo la tratta Montebelluna-Padova questa mattina (ieri) è successo tutto questo, ma almeno siamo arrivati in orario... Bene ma non benissimo direi”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttrice responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×