22/01/2022foschia

23/01/2022poco nuvoloso

24/01/2022foschia

22 gennaio 2022

Treviso

Pedonalizzazione, Lega:"manca una visione strategica"

Replica Andrea Michielan (Pd): "Abbiamo un'idea di città ben precisa con grandi potenzialità"

|

|

Pedonalizzazione, Lega:

TREVISO - “Bisognerebbe chiedersi quale sia l’utilità, il valore aggiunto, della pedonalizzazione di gran parte del centro storico per la collettività trevigiana. Il sindaco, la sua giunta e la maggioranza non sanno dare una risposta a questa domanda per la semplice ragione che non hanno una idea di città”.

A lanciare l’accusa è il capogruppo della Lega ai Trecento Mario Conte, che aggiunge: “Procedono a spizzichi e bocconi, attingendo a piene mani alla retorica del “bello”, buttando sul tavolo idee e azioni, contando su piccoli o grandi effetti mediatici, incapaci però di proporre alla città un'idea, una visione. Fanno i mercatini che si riempiono di gente e festeggiano per tre giorni, come se il mercatino e la folla in sé fossero un successo. Certo, le vie frequentate e abbellite sono una cosa piacevole, ma il giorno dopo, cosa è cambiato? Fanno festa sui social network per una settimana perché al museo c’è la coda. Ovvio che c’è la coda, visto che di biglietteria ne è disponibile una sola. Ma il giorno dopo, cosa è cambiato?”.

Per il leghista Conte “pedonalizzare il centro dovrebbe rispondere ad una visione strategica e di lungo periodo della città”. “In questo senso il tema strategico delle infrastrutture è decisivo - aggiunge - pochi ma capienti parcheggi interni, meglio se con la logica dell’opera non impattante rispetto al contesto, ad esempio i parcheggi interrati, e un anello di parcheggi scambiatori intorno alla città, collegati con i servizi navetta. Ancora: un servizio di trasporto pubblico all’altezza, a livello comunale e dei collegamenti extra comunali, a prezzi ragionevoli e orari non limitanti”.

Alle accuse della Lega replica Andrea Michielan, segretario cittadino del Pd. “I rilievi del capogruppo della Lega Mario Conte sul fatto che la pedonalizzazione nel centro storico di Treviso non sia sostenuta da un’idea di città fanno sorridere. Come Pd sono molti anni che facciamo analisi e confronti su questo tema. Non mi risulta che dalle parti della Lega siano stati promossi molti confronti e dibattiti sul tema mobilità".

"Noi - continua - pensiamo possano esserci grandi potenzialità, sia per chi abita, sia per chi lavora, sia per chi commercia se le aree più centrali della città possano essere riservate ai pedoni; non ci stiamo inventando nulla in realtà, è ciò che avviene in tutte le città d’Europa, dove le aree pedonali sono ovviamente quelle più frequentate dalle persone, perché sicuramente più attrattive e dove il commercio fiorisce maggiormente. Guardare a cosa succedere fuori dal nostro giardino è d’obbligo per la politica e cercare di implementare le buone pratiche che funzionano è un gran servizio per i propri cittadini. Certo la pedonalizzazione non si realizza con la bacchetta magica, perché modifica le abitudini e può essere realizzata in molti modi".

"Questo è quello che dobbiamo fare a Treviso, realizzare una pedonalizzazione che valorizzi il nostro tanto apprezzato centro storico, guardando a comportamenti che in realtà sono già messi in pratica da chi frequenta Treviso”.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×