01 aprile 2020

Basket

LA PDM TREVISO CADE A ROMA

Nell'A2 di basket in carrozzina Don Orione Roma si impone 82-70

Basket

TREVISO - Gara ostica quella che si presentava sabato per la PDM che partiva alla volta della capitale priva di 2 elementi importanti per l’economia di gioco trevigiana ovvero il p. 1 Santinon fermo da 1 settimana per un violento attacco influenzale e l’ala Casagrande.

Niente a che vedere con la situazione in casa romana, formazione con il morale alle stelle frutto di 3 vittorie nelle ultime 3 gare grazie sopratutto all’arrivo del p. 4 Caiazzo che ha permesso al Don Orione di schierare nel girone di ritorno un quintetto di tutto rispetto.

La partita inizia bene per Treviso che sfrutta buone transizioni in attacco per segnare canestri facili da sotto con Iannelli (miglior marcatore per i trevigiani con 18 finali) e portarsi in vantaggio (0 – 6).

Roma appare leggermente contratta in avvio ma i fratelli Caicedo ci mettono poco a carburare e con ripetute azioni in velocità portano scompiglio in area trevigiana riuscendo a servire buoni palloni ai lunghi Caiazzo e Orlic per comode conclusioni da sotto.

Quest’ultimo in assoluta giornata di grazia al tiro (il tabellino finale dirà 37) alla fine si rivelerà la vera spina nel fianco della difesa trevigiana incapace per i primi 2 quarti di trovare contromisure alle folate in area pitturata del pivot bosniaco. Il parziale del primo tempo si conclude con Roma a +12 (44 a 32).

Nel terzo quarto coach Rizzato ordina il pressing a tutto campo che appare l’arma più efficace per contrastare Orlic e grazie anche a numerosi palloni recuperati consecutivamente (grande la prova di Falliero autentico uomo ovunque per i trevigiani) la PDM riesce a portarsi sul meno 8 (56-48).

Ma è proprio sul momento più delicato della partita che i trevigiani non riescono ad effettuare l’aggancio dei padroni di casa perché come quella famosa mucca che dopo essere stata munta con un calcio rovesciava il secchio del latte i trevigiani regalano agli avversari 5 palloni consecutivi frutto di passaggi mal eseguiti o tiri da fuori area privi di copertura a rimbalzo che esponevano la difesa ad incassare ripetuti contropiedi dei 2 Caicedo (10 e 16 per i colombiani) che chiudevano così la partita in favore dei romani sull’ 82 a 70. Unico sorriso in casa PDM è il fatto di essere riusciti a mantenere in proprio favore la differenza canestri grazie al + 13 dell’andata.

Da segnalare ancora una volta il folto tifo al seguito della PDM grazie alla presenza del Fans Club che ha sostenuto per tutta la partita i propri giocatori. Sabato 5 marzo si concluderà il campionato con la PDM che affronterà al Pala Santantonino alle ore 18.00 la formazione del Gradisca con la possibilità per i trevigiani di conquistare il 4’ posto finale in classifica ribaltando la differenza canestri (finì + 6 all’andata in favore degli isontini).

DON ORIONE Roma - PDM Treviso 82-70

PDM Treviso: Marconcini 0, Bolzonello 0, Favretto 0, Nadaletto 2, Cappellazzo n.e., Falliero 13, Pian 13, Iannelli 18, Dal Ben 8, Karaman 16, Franchin n.e.. All.re Rizzato

Don Orone Roma: Caicedo C. 10, Caicedo M. 16, Tewodros 2, Lijaola 4, Orlic 37, Caiazzo 13, Panza 0, De Santis P. 0, De Santis G. n.e. Bifolchi n.e.. All.re Ciuffreda Parziali: 18-23, 14-21, 17-18, 21-20

Arbitri: Ascione e Maggio da Napoli

TL: PDM 14/25 Roma 15/20 Uscito 5 falli: Orlic Altri risultati A/2: Gradisca D'Isonzo - POL. GIOCO Parma 55-57 - GSD Porto Torres - ASD Delfini 2001 Vicenza 54-47 - SBS Bergamo - A RUOTA LIBERA Rieti 56-68 Classifica A/2 • G.S.D. Porto Torres 24 • ASD Delfini 2001 Vicenza 24 • A Ruota Libera Rieti 16 • Gradisca D'Isonzo 12 • PDM Treviso 10 • Pol. Gioco Parma 8 • Don Orione Roma 8 • SBS Bergamo 0

 

Altri Eventi nella categoria Basket

Coronavirus, Towns:
Coronavirus, Towns:

Basket

Coronavirus, Towns: "Mia madre in coma, è durissima"

STATI UNITI - "Mia madre è in coma e respira grazie a un ventilatore". Karl-Anthony Towns, stella dei Minnesota Timberwolves, con un lungo video su Instagram, rivela che i genitori hanno contratto il coronavirus.
 

Coronavirus, stop anche all’NBA
Coronavirus, stop anche all’NBA

Basket

Fermato nella notte, durante il riscaldamento, il match tra Jazz e Thunder per la positività al tampone da parte di un giocatore

Coronavirus, stop anche all’NBA

STATI UNITI - Clamoroso in NBA: la lega di basket si ferma a causa della diffusione del contagio da coronavirus negli Stati Uniti.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×