05 dicembre 2020

Treviso

Passeggeri sbadati: in un anno persi oltre 2.500 oggetti sui bus della Mom

Nell'elenco degli oggetti smarriti anche 335 cellulari e 312 portafogli

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

studenti in bus

TREVISO - Nell'ultimo anno nei bus della Marca sono stati persi o dimenticati dai passeggeri ben 2.583 oggetti. Studenti sbadati, clienti di fretta che una volta scesi dall’autobus si rendono contro di aver lasciato sui sedili del mezzo oggetti spesso di valore. L’elenco, fatto da Mom, è vario.

In testa alla lista degli oggetti smarriti zaini, sacche per la ginnastica e materiali scolastici, ben 811 sono stati dimenticatiin autobus. Poi ci sono 335 telefoni, 312 portafogli smarriti e i classici ombrelli (113).

Ecco perché l’azienda di trasporto pubblico, Mom, ha deciso di lanciare la campagna informativa “Quando sali in bus, ricordati la testa” con alcuni semplici ma efficaci consigli per recuperare quanto dimenticato.
“Per prima cosa, prima di scendere dal bus chiedersi sempre: "Ho preso tutto?”; poi se ci si accorge di aver perso qualcosa è bene compilare subito il form on line dedicato. Se l'oggetto viene ritrovato e consegnato al nostro personale sarete contattati direttamente da noi”- scrive l’azienda. E ancora: “Prendiamo la buona l'abitudine di scrivere nome e numero di telefono sugli oggetti che portiamo abitualmente con noi (portafogli, borse, zaino di scuola), così da poter essere rintracciati”.

“Noi possiamo restituire solo quello che viene ritrovato e preso in consegna - spiega Mom - ma non possiamo rispondere se qualcuno si appropria di un oggetto lasciato incustodito. Per gli oggetti di valore come telefonini e portafogli, se non vengono reclamati dal legittimo proprietario, sono consegnati alla polizia locale oppure in Comune”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×