08 aprile 2020

Castelfranco

In partenza il restauro della Rocca di Asolo, costa 260mila euro

Una nuova scala in metallo garantirà una migliore visuale

| Matteo Ceron | commenti |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron | commenti |

rocca di asolo

ASOLO Via al restauro della Rocca di Asolo. L’apertura del cantiere è in programma per martedì prossimo, 26 marzo. Sono previsti la ristrutturazione di elementi murari delle merlature sommitali maggiormente danneggiate da eventi metereologici ed il ripristino dell’accessibilità al cammino di ronda con la sostituzione della scala lignea esistente. Quest’ultima non è più agibile, per questo sarà posizionata una nuova scala di collegamento realizzata in struttura metallica, collocata sul lato interno della cortina sud.

 

Questa collocazione è motivata dalla volontà di evitare l’impatto visivo della scala stessa al momento dell’ingresso alla Rocca e valorizzare la visuale della torre. La nuova scala, pensata come elemento il più possibile trasparente, è articolata in sei rampe rettilinee di uguale lunghezza e pianerottoli di sosta di lunghezze variabili al fine di offrire ai visitatori, in corrispondenza dei pianerottoli più corti, dei momenti di sosta lungo la salita e nei pianerottoli più lunghi di potersi fermare per apprezzare lo spazio interno della Rocca alle diverse altezze.

Sarà inoltre eliminata la vegetazione infestante attualmente diffusa su alcune aree della muratura.

 

Il progetto approvato dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso e dal Segretariato Regionale del MIBAC, per un importo di 260.000 euro interamente finanziato dal Ministero della Cultura, è a cura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Segretariato Regionale per il Veneto.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×