26 settembre 2021

Nord-Est

Parapendista cade subito dopo il decollo

Inoltre escursionista in difficoltà ha chiesto aiuto al Soccorso Alpino

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

L'INTERVENTO

UDINE - Due le richieste di soccorso arrivate al soccorso alpino del Friuli Venezia Giulia alle 15.30 e poco dopo le 16 rispettivamente a Meduno e a Sappada.

A Meduno (Pordenone) dal Monte Valinis, base di partenza per chi ama praticare gli sport a vela, un parapendista di nazionalità straniera è caduto poco dopo il decollo. Sul posto si stanno recando i soccorritori della stazione di Maniago del Soccorso Alpino e i Vigili del Fuoco.

A Sappada (Udine) invece c'è un escursionista in difficoltà che ha perso il sentiero tra il Passo dell'Arco e il Bivacco Damiana Del Gobbo e ha chiesto aiuto al NUE112. Si sta valutando se inviare l'elicottero della Protezione Civile. Intanto è stata allertata la stazione di Sappada del Soccorso Alpino con le squadre di terra.

 

AGGIORNAMENTO


Si sono conclusi entrambi gli interventi attivati tra le 15.30 e le 16.30.

 

A Meduno (PN) il parapendista di nazionalità ungherese di settantacinque anni che è precipitato appena dopo il decollo procurandosi una frattura esposta ad un arto e un trauma cranico è stato imbarellato sulla spinale dall'equipe tecnico sanitaria dell'elisoccorso regionale giunta sul posto, a poca distanza dal decollo, assieme all'ambulanza. E' stato elitrasportato a Udine. C'è molta turbolenza in quota e questo ha probabilmente causato l'errore nella manovra. Attivate le squadre di terra della stazione di Maniago e i Vigili del Fuoco il cui supporto non si è reso necessario.

 

Sappada (UD)

E' stato tratto in salvo il giovane escursionista di Cervignano del Friuli che si è trovato in difficoltà a quota 2150 di altitudine in un tratto impervio tra il Bivacco Damiana del Gobbo e il Passo Dell'Arco. Il giovane era arrivato al bivacco attraverso Forcella Chiesa e da qui voleva rientrare a Sappada ma ha erroneamente imboccato in salita un canale sbagliato. Ha raccontato di essersi già trovato in difficoltà durante la risalita del canale e ancora di più quando, al termine del canale stesso, si è ritrovato sulla forcella e ha visto la pendenza presente dall'altra parte, con tratti di neve da superare. Resosi conto dell'errore e considerato lo scenario che aveva di fronte, si è fatto prendere dal panico ed ha chiamato il NUE112. La Sores ha inviato sul posto oltre ai soccorritori della stazione di Sappada del Soccorso alpino e della Guardia di Finanza, anche l'elisoccorso della Protezione Civile, per raggiungerlo il più velocemente possibile. I soccorritori lo hanno individuato già alla prima rotazione e sono stati sbarcati in hovering alla base del canale, che hanno risalito a piedi raggiungendolo. Da qui, vedendolo particolarmente scosso e insicuro, lo hanno assicurato alla corda calandolo alla base del canale stesso per una quarantina di metri per poi imbarcarlo e portarlo a valle.

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

immagine della news

26/08/2021

Precipita con il parapendio dopo il decollo

Il parapendista è caduto su un rilievo roccioso impattando violentemente proprio sulle rocce. La vela è rimasta impigliata più in alto, trattenendolo dal precipitare ulteriormente

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×