09 agosto 2020

Vittorio Veneto

Papadoli a Milano. "Per essere valorizzata, e venduta"

Il Pd attacca la giunta: "6000 euro per sentire idee di sconosciuti"

|

|

Papadoli a Milano.

VITTORIO VENETO - "Non abbiamo bisogno di idee, abbiamo bisogno di schei", aveva detto l'amministrazione al comitato Parco Papadopoli. Ma poi, per le idee, spendono schei. "Non ascoltano le proposte dei cittadini, ma sprecano 6000 euro per sentire di quelle di sconosciuti". E' questa l'accusa mossa dal consigliere comunale Alessandro De Bastiani e dal segretario del Pd Barbara De Nardi alla giunta Da Re.

 

Alle minoranze, non sfugge nulla. E non è passata inosservata la delibera di giunta in cui viene reso noto che, dal 4 al 6 giugno, il Comune parteciperà alla Fiera Eire di Milano, e spenderà 5900 euro per "valorizzare Villa Papadopoli". “La Expo Italia Real Estate – si legge nella delibera n° 25 – governa eventi dove vengono messi a confronto soggetti pubblici e privati che hanno esigenze di alienazione”.

 

"Preferiscono spendere 6.000 euro per eventuali idee fornite da sconosciuti professionisti della “valorizzazione” - attaccano De Bastiani e De Nardi - piuttosto che ascoltare gratuitamente idee e proposte dei cittadini".

"E’ inoltre dichiarato nella delibera che non basteranno i 6000 euro perchè nella cifra non sono comprese ulteriori spese di allestimento e la gestione dell’evento con la partecipazione di personale del comune". Villa Papadopoli, come due anni fa aveva proposto il comitato, - ricorda l'opposizione - poteva essere inclusa nei progetti di celebrazione del centenario della Grande Guerra, punto di coordinamento e gestione delle iniziative regionali". Ma la proposta, a quanto pare, non è nemmeno stata presa in considerazione.

 



Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×