08/12/2021molto nuvoloso

09/12/2021pioggia debole

10/12/2021velature estese

08 dicembre 2021

Cronaca

Papa Luciani presto beato, la nipote: "Zio Albino speciale al di là del miracolo"

Pia Luciani, le voci complottiste sulla morte? Maldicenze, non voleva mai disturbare anche se si sentiva male

|

|

Papa Luciani presto beato, la nipote:

ITALIA - "Zio Albino era speciale, poi si è aggiunto il miracolo". Pia Luciani, nipote di papa Giovanni Paolo I che presto, per volontà del Papa, sarà dichiarato beato, parlando con l’Adnkronos è al settimo cielo per la notizia che lo zio riceverà l’onore degli altari. Una notizia non improvvisa per la verità. "Ce lo aspettavamo conoscendo i tanti doni dello zio - dice la nipote Pia -. Zio Albino era una persona davvero speciale". Pia Luciani ricorda: "Lo zio era amante dello studio, si aggiornava, offriva le sue difficoltà al Signore, voleva bene a tutti, conosceva chi era afflitto, incoraggiava a migliorarsi. E poi ascoltava anche le richieste di noi parenti, faceva tutto il possibile per essere buono".

 

Affinità con papa Francesco? "Si tratta di persone molto diverse - dice la nipote di Papa Giovanni Paolo I - Francesco, certo, ha i suoi pregi, ma si tratta di due personalità molto diverse tra loro. E poi era anche nostro parente, quindi c’era un affetto doppio". Un ‘Papa breve‘ con soli 33 giorni di pontificato, una meteora. "Eppure - osserva Pia Luciani - aveva già fatto molto. Zio Albino ha cominciato di corsa, per un breve periodo, ma ha lasciato il segno". Luciani passò dal ‘noi’ all’’io’, abolì la sedia gestatoria, aveva umiltà nel parlare di sé, chiamava accanto i bambini durante l'udienza generale. Il ‘papa del sorriso’ e della Chiesa ‘povera per i poveri’ di grande attualità in un momento in cui la Chiesa è segnata dagli scandali.

 

"La Chiesa - osserva la nipote di Luciani - è fatta di uomini, i problemi ci saranno sempre. Ci sono difficoltà, persone che fanno fatica a seguire certe regole, al di là del Papa. Anche quando sul soglio di Pietro c’era lo zio ci furono grossi dispiaceri a causa del comportamento di alcune persone, pure nella chiesa locale". Sulla morte di Albino Luciani sono state avanzate tante tesi. Voci di complotto. Si fece strada anche quella che fosse stato avvelenato col cianuro da Marcinkus. "Maldicenze tutte - liquida le voci la nipote di Albino Luciani -. Zio poi era molto scrupoloso ma sempre timoroso di disturbare gli altri. Persino se stava male. La sera prima della morte sarà successa la stessa cosa: questo ero zio Albino, un uomo buono".

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×