22 ottobre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Papa Luciani: 43 anni dopo

Il legame tra Papa Giovanni Paolo I e Pieve di Soligo

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

papa Albino Luciani e Pieve di Soligo

PIEVE DI SOLIGO - Il 26 agosto 1978 diventava Papa Albino Luciani, meglio conosciuto come Giovanni Paolo I. Una persona amata prima nel suo ruolo di vescovo di Vittorio Veneto e poi come Patriarca di Venezia. Oggi, 26 agosto 2021 sarà il cardinale Beniamino Stella, nativo di Pieve di Soligo, a celebrare la Santa Messa delle 16.30 presso la chiesa arcipretale di San Giovanni Battista di Canale d’Agordo.

Proprio a Pieve di Soligo il Vescovo Luciani aveva conosciuto personalmente Francesco Fabbri e aveva ordinato sacerdote Don Mario Gerlin, autore del libro “Illustrissimo. Il segreto di Papa Luciani” donato al direttore della Fondazione Papa Luciani Loris Serafini, per volontà di Pierina Gerlin, presidente dell’Associazione Amici di Don Mario Gerlin.

Un legame con la città pedemontana che parte ancor prima, grazie a Don Antonio Della Lucia, parroco e catechista dei principali formatori del futuro papa, estimatore e seguace del Beato Giuseppe Toniolo.

Tre personaggi approfonditi nel corso dell’incontro pubblico dal titolo "Alle radici della formazione cristiana di Papa Luciani: don Antonio Della Lucia e il beato Giuseppe Toniolo a confronto" per i quali sono intervenuti rispettivamente Loris Serafini e Marco Zabotti.

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×