28 novembre 2020

Treviso

Paolo Rosi lascia il Suem di Treviso e passa a Venezia

|

|

Paolo Rosi

TREVISO - Il capo del Suem 118 di Treviso, Paolo Rosi, lascia l’Ulss 2 Marca trevigiana.

Dopo 16 anni di servizio dedicandosi all’emergenza ospedaliera e elisoccorso, portando Treviso con la centrale operativa del Suem all’avanguardia a livello nazionale, ha deciso di trasferirsi alla comando del Suem dell'Ulss 3 Serenissima. Rosi, a 61 anni, sarà il nuovo direttore di dipartimento della Centrale Operativa Servizio Urgenza Emergenza Medica veneziana.

Rosi, laureato in Medicina e Chirurgia all'Università degli Studi di Padova nel 1983, si è specializzato in Anestesiologia e Rianimazione e in Igiene e Medicina Preventiva. Dopo gli studi, la sua carriera ha inizio prima nell'Esercito come Sottotenente medico di complemento e poi all'ospedale Ca' Foncello di Treviso dove inizia a lavorare come assistente medico, poi come aiuto corresponsabile e dirigente medico di primo livello. Successivamente, tra il 1990 e il 1997 è stato medico coordinatore del Suem 118, per poi diventare anche responsabile scientifico del Coordinamento Regionale Emergenza Urgenza.

E ancora, dal 2016 al 2018 è stato consulente per le tematiche dell'emergenza urgenza ospedaliera e territoriale, elisoccorso e reti per le patologie complesse per l’Agenzia Nazionale per i servizi sanitari regionali, mentre dal 2018 è stato direttore generale del progetto per la creazione del National Emergency Medical Service della Sierra Leone.

 



Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×