30 luglio 2021

Volley

Volley

Pantere, sabato inizia il confronto per il tricolore

Al Palaverde arriva Novara per Gara1: in palio lo scudetto

|

|

capitane

TREVISO - Dopo un anno di stop per la pandemia, tornano le finali scudetto per il volley femminile e l’Imoco Volley giocherà domani gara1 con la classica avversaria dell’Igor Novara.

E’ la terza finale consecutiva tra Conegliano e Novara dopo le due giocate nel 2018 e 2019, vinte entrambe dalle Pantere. In questa stagione già 5 precedenti tra le due squadre, con 5 vittorie dell’Imoco Volley, 2 in regular season, 2 in semifinale di Champions, e nella finale di Coppa Italia a Rimini vinta 3-1.

La sfida tra Conegliano e Novara è una “classica” degli ultimi anni quando ci si gioca i grandi trofei: 2 Finali Scudetto, 1 finale di Champions, 3 finali di Coppa Italia, 3 finali di Supercoppa. In totale 36 precedenti con 25 vittorie Imoco e 11 dell’Igor. Novara è l’avversaria più ricorrente nella storia di Imoco Volley.

In assoluto finora la striscia di vittorie consecutive dell’Imoco conta 61 successi in fila.

PROGRAMMA FINALE SCUDETTO

Gara1 Sabato 17 aprile ore 20.30 al Palaverde – arbitri: Sobrero e Piana (stand by Papadopol)

Gara2 Martedì 20 aprile ore 20.30 al PalaIgor

Eventuale Gara3 Sabato 24 aprile ore 20.30 al Palaverde

Media: tutte le partite verranno trasmesse in DIRETTA televisiva in chiaro su RAI SPORT HD, in diretta streaming su LVF TV (in abbonamento) e in diretta radiofonica su Radio Conegliano (90.6 mhz).

Esordienti e Veterane: prima finale scudetto in carriera per le Pantere Fahr, Gicquel, Gennari, Caravello, Butigan, Adams e Omoruyi. Prima finale con la maglia di Conegliano per Paola Egonu (2 giocate con Novara), Sylla ne ha giocata una con l’Imoco nel 2019, “veterane” invece Wolosz a quota 3 (2 con Conegliano, 1 con Busto), Hill a 3 (due con Conegliano, una con Novara), De Kruijf (3, 2 con Conegliano, 1 con Piacenza), Folie (2), Wolosz (2), De Gennaro (2).

Daniele Santarelli, coach Imoco Volley: “E’ stata un’ annata davvero difficile, ma ce l’abbiamo fatta ad arrivare dove volevamo nelle migliori condizioni. Sembra incredibile finalmente poter giocare la finale dopo che l’anno scorso purtroppo non è stato possibile, ma dopo tanti sacrifici e tanto lavoro ci siamo e potremo stavolta giocare le partite più belle, quelle che valgono il titolo. Vogliamo vincere questo scudetto per coronare tutti gli sforzi fatti dal nostro gruppo per arrivare fino a qui, per regalare una gioia ai nostri tifosi che purtroppo ci mancheranno tantissimo e per la società che ci ha sempre supportato mettendoci nelle condizioni, anche in una stagione difficile, di lavorare sempre al meglio.

Novara è l’avversaria che si è meritata assolutamente il posto in finale, seconda in regular season e finalista in Coppa Italia, è la rivale più forte e sappiamo bene che da domani ci aspetta una grande battaglia.

Saranno partite di alto livello e di grande agonismo, noi ci siamo preparati nel migliore dei modi e arriviamo alla finale nelle condizioni ideali, siamo consci ci vorrà la migliore Imoco per vincere. Ci dispiace solo che non potranno esserci i nostri tifosi, sarebbe stato fantastico giocare queste partite con il Palaverde strapieno, ma non possiamo farci nulla, solo dare il massimo sul campo per regalare loro una gioia a distanza.”

Capitana Joanna Wolosz: “L’anno scorso non avevamo potuto giocare la fase decisiva della stagione, adesso finalmente è arrivato il momento delle finali che aspettiamo ormai da tantissimo tempo. Abbiamo lavorato mesi e mesi per giocare queste partite, c’è grande attesa e tutto questo ci carica tantissimo perchè ora che siamo arrivate al momento clou vogliamo completare l’opera. Siamo un gruppo unito, ci conosciamo e sappiamo quello che dobbiamo fare, ci siamo preparate a puntino per questa finale, ora si tratta solo di giocarla e dare il massimo contro un’avversaria molto forte che sappiamo le proverà tutte per dire la sua e metterci in difficoltà. Peccato che non ci sia il pubblico, sarebbe stato bellissimo, ci mancheranno i nostri tifosi, ma sono sicura saranno a tifare per noi da lontano, cercheremo di non deluderli.”

Paola Egonu, opposto ed ex di turno della finale scudetto: “Conosciamo bene Novara, è una squadra che può metterci i bastoni tra le ruote e l’ha già dimostrato. Quest’anno con loro abbiamo sempre vinto, ma le nostre vittorie passate ora non contano più, questo è bene impresso nella nostra mente, si azzera tutto e si gioca per lo scudetto. Da domani dovremo continuare a fare il nostro gioco esprimendoci al massimo, la strada per vincere la conosciamo: restare sempre concentrate e spingere il gioco come sappiamo fare, abbiamo un grande obiettivo da raggiungere.”

 

Altri Eventi nella categoria Volley

Sergio Busato
Sergio Busato

Volley

L'allenatore di Resana sta guidando la Russia nella kermesse a Cinque Cerchi ma non dimentica il suo Comune

Coach Busato, un saluto dalle Olimpiadi di Tokyo

RESANA - Un resanese alle Olimpiadi di Tokyo. Questo il saluto di Sergio Busato, allenatore della nazionale russa di volley femminile.

la squadra
la squadra

Volley

Grande risultato per il team trevigiano che venerdì gioca per il titolo

L'Asolo-Altivole-Riese Volley in finale di Coppa Italia di Prima divisione femminile

ASOLO - L’Asolo-Altivole-Riese Volley centra le Final Four di Coppa Italia di Prima Divisione Femminile.
La squadra di coach Matteo Fornasiero ha superato in maniera autoritaria (3-0) il Volley Meta al PalaBerta di Montegrotto Terme.

Dopo un primo set combattutissimo (26-24), le...

Paola Egonu
Paola Egonu

Volley

La pallavolista azzurra: "Onorata nel rappresentare atleti di tutto il mondo". Zaia: "Non c'è figura migliore"

Tokyo 2020, cerimonia d'apertura: a Paola Egonu la bandiera olimpica

CONEGLIANO - La pallavolista azzurra Paola Egonu porterà la bandiera olimpica alla cerimonia di apertura dei Giochi di Tokyo 2020. All'azzurra la decisione è stata comunicata dal presidente del Coni Giovanni Malagò al suo arrivo in Giappone.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×