25 ottobre 2021

Lavoro

Palladio Finanziaria, ai vertici della finanza veneta da 40 anni

|

|

Palladio Finanziaria, ai vertici della finanza veneta da 40 anni

Il mondo della finanza veneta e italiana in generale deve molto a Roberto Meneguzzo e alla Palladio Finanziaria, fondata 40 anni fa e ancora oggi un punto fermo nella galassia di big del business. Era il 1980 quando il giovane manager di Vicenza ha fondato la sua società di investimenti dedicata alla private equity.

 

In questi quattro decenni molte cose sono cambiate, dall’assetto societario ai manager di cui Meneguzzo si circonda, ma una cosa è rimasta fissa in Palladio: il desiderio di spingere il mondo della finanza verso nuovi orizzonti. Il core business rimane la private equity, ma le aziende a cui si applica questo modello di investimento sono sempre più giovani, più smart e più sostenibili.

 

Cos’è la private equity e come funziona?

Si tratta di una serie di investimenti a breve-medio termine che la società investitrice effettua verso un’azienda target non quotata in borsa. Il pallino di Meneguzzo fin dai suoi studi e dalle sue esperienze post-laurea negli USA, la private equity è ancora l’attività principale di Palladio Finanziaria.

 

Questo tipo di investimenti possono coinvolgere diverse attività e aziende che hanno bisogno non solo di un nuovo flusso di liquidità, ma anche di risorse umane e manageriali che Palladio e il suo team di uomini d’affari è in grado di fornire. Quando vengono acquisite delle quote in società tramite private equity, in genere queste si trovano in una situazione di svantaggio per vari motivi.

● Sono attività appena nate che hanno bisogno di una spinta per prendere il volo;

● società arenate che necessitano di un nuovo metodo di business o di un’intera operazione di rebranding;

● aziende che desiderano aprirsi a nuovi mercati o offrire nuovi prodotti o servizi; ● attività in dissesto finanziario che necessitano di un riassetto;

● infine può trattarsi di aziende che hanno bisogno di un aiuto per attrarre investitori di prestigio e raggiungere il traguardo della quotazione in borsa.

 

Per ognuna di queste situazioni, società di investimento come Palladio Finanziaria dedicano tempo, energie, soldi e risorse manageriali nel miglioramento delle aziende target. Una volta trascorso il periodo generalmente considerato di transizione (4-6 anni) e raggiunti gli obiettivi prefissati, gli investimenti vengono recuperati e i profitti impiegati in nuove avventure manageriali.

 

L’assetto societario di Palladio Finanziaria

Il motivo per cui Palladio è ancora sulla cresta dell’onda dopo 40 anni di successi è stato l’intelligente utilizzo di risorse e il fiuto per gli affari di Roberto Meneguzzo, ma anche dei suoi collaboratori. Uno di questi è stato Giorgio Drago, per un breve periodo al fianco dell’imprenditore veneto. Ad oggi la Palladio Finanziaria ha assunto il nome societario di PFH - Palladio Finanziaria Holding e ha al suo interno società come Venice S.p.A. e VEI Green, fondate nel primo decennio degli anni 2000. In mano a manager giovani e di successo come Nicola Iorio ed Enrico Orsenigo, queste due società si sono specializzate nella private equity e negli investimenti in energie rinnovabili.

 

Grazie alla lungimiranza di Roberto Meneguzzo, i nuovi nomi all’interno della Palladio hanno attratto idee, società e attività giovani e dinamiche che continuano a portare successi e profitti, sempre sotto la supervisione dei manager di lungo corso. Tra questi, oltre al fondatore Meneguzzo, spicca l’ex rettore dell’Università Bocconi Roberto Ruozi. Uomo di brillanti capacità manageriali, oggi è lui il presidente di Palladio Finanziaria e spalla sulla quale si appoggiano i nuovi nomi della finanza italiana.

 

Il futuro di Palladio: giovani manager e investimenti green

Il mondo al quale Palladio Finanziaria guarda con speranza è fatto di giovani talenti del business world, tra i quali figura anche il figlio di Roberto Meneguzzo, Jacopo. Una nuova generazione di uomini e donne della finanza pronti a prendersi dei rischi per supportare aziende dinamiche, smart e che guardano alla sostenibilità.

 

Negli ultimi anni infatti una crescente percentuale di investimenti di Palladio e delle sue società sussidiarie si rivolge alle energie rinnovabili, principalmente al fotovoltaico e all’eolico, con impianti su tutto il territorio nazionale e joint venture di livello internazionale. Forse nel 1980 Roberto Meneguzzo, quando ha fondato Palladio Finanziaria, non sapeva che avrebbe creato una delle colonne portanti della finanza veneta e dato vita a innumerevoli successi. O forse sì: gli uomini d’affari guardano sempre lontano.

 

 



Annunci Lavoro

Cerchi o offri lavoro? Accedi al servizio di quice.it. Seleziona tipologia e provincia per inserire o consultare le offerte proposte!


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×