17 ottobre 2021

Treviso

Paese, un "Superbando" per aiutare le famiglie con spesa, bollette e mutuo

174mila euro per sostenere i cittadini in difficoltà

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

famiglie in difficoltà

PAESE - Un "superbando" del sociale per venire incontro alle famiglie in difficoltà a causa della pandemia. A disposizione 174 mila euro, stanziati dal Comune di Paese, per le misure urgenti di solidarietà alimentare, per il sostegno al pagamento delle bollette domestiche, per il pagamento degli affitti e dei mutui sulla prima casa.

Tutte misure che l'amministrazione ha voluto, primo comune in provincia di Treviso e uno dei primissimi in Regione, in un'unico bando, pubblicato nei giorni scorsi.

I richiedenti dovranno presentare un apposito modulo e consegnarlo presso l’ufficio Servizi Sociali, previa prenotazione dell’appuntamento inviando al numero 335 5952055 un messaggio whatsapp o sms, indicando nel testo del messaggio il proprio le proprie generalità. Nei giorni successivi gli uffici provvederanno a contattare i richiedenti, secondo l'ordine di prenotazione.

Per quanto riguarda le misure urgenti a sostegno della spesa, è prevista l'erogazione di aiuto economico sotto forma di buoni del valore variabile a seconda del numero di componenti il nucleo familiare, utilizzabili per l'acquisto di generi alimentari di prima necessità. Il fabbisogno è calcolato in base al numero dei componenti del nucleo familiare: 75 euro per nucleo familiare composto da una persona sola, 125 per famiglie di due persone, 150 per tre,175 euro se le persone sono quattro e infine 200 euro per cinque o più componenti.

Poi ci sono gli aiuti per il pagamento delle spese delle bollette e per pagare l’affitto dell’abitazione o sia proprietario della prima casa e si trovi in difficoltà temporanee: il Comune assegna rispettivamente 500 e 800 euro. Unica condizione, oltre ai livelli di reddito che valgono per il "buono bollette" e le fasce per l'assegnazione dei punteggi, non aver accumulato una morosità pari a 2.500 euro per chi abita in locazione oltre a non essere destinatari di sfratto esecutivo per morosità e, per chi invece ha una prima casa di proprietà, non aver accumulato arretrati nei pagamenti pari e superiori ai 5 mila euro.

"Si tratta - spiega il sindaco di Paese Katia Uberti - di un ulteriore aiuto a chi ha sofferto per la pandemia. Una boccata di ossigeno in attesa che la ripresa, più che essere un rimbalzo, si dimostri capace di tornare e generare sviluppo e lavoro”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

14/04/2009

IN "GITA" ALLE DISCARICHE DI PAESE

Una classe dello scientifico del Duca degli Abruzzi visiterà i siti del comune di Paese dissestati dal punto di vista ambientale

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×