23/01/2022velature estese

24/01/2022foschia

25/01/2022foschia

23 gennaio 2022

Treviso

Ospedale di Treviso, 1.220 interventi effettuati dall'équipe di Chirurgia 2

Nonostante la pandemia, il reparto diretto dal professor Giacomo Zanus ha aumentato del 5% le operazioni rispetto all'anno precedente

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

sala operatoria

TREVISO - Nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia, l’attività della chirurgia dell’ospedale Cà Foncello di Treviso non si è fermata. Nel 2021 sono stati effettuati dall’équipe di Chirurgia 2 (già Chirurgia 4) 1.220 interventi con un aumento del 5%rispetto all’anno precedente.

“Si tratta di un risultato importantissimo – commenta Giacomo Zanus, direttore della Chirurgia 2 di Treviso – reso possibile dalla virtuosa, encomiabile collaborazione di tutti. La quotidiana sinergia tra chirurghi, anestesisti e personale infermieristico ha consentito di riorganizzare i percorsi di cura, garantendo il mantenimento dell’offerta assistenziale chirurgica anche durante il picco pandemico, nel pieno rispetto delle direttive regionali a favore dei pazienti oncologici e della patologia in urgenza”.

“Come Chirurgia 2 non abbiamo interrotto l’attività chirurgica nonostante l’inevitabile riduzione delle sale operatorie, legata alla redistribuzione del personale per le esigenze assistenziali e la campagna vaccinale”. “Per quanto concerne la patologia tumorale riguardante il fegato, le vie biliari e il pancreas – illustra Zanus - nel 2021 abbiamo ulteriormente incrementato l’attività operatoria eseguendo 285 interventi (+11% rispetto al 2020) dimostrando sia qualitativamente sia quantitativamente di non aver penalizzato i pazienti oncologici. I tempi di attesa per intervento chirurgico per patologia oncologica sono stati mantenuti entro i 30 giorni, come da direttive regionali”.

Anche l’attività formativa e didattica è proseguita: “Durante la pandemia - continua Zanus - sono proseguite le lezioni accademiche di Clinica Chirurgica 1 e 2 per il 5 e 6 anno di corso (a distanza e quando possibile in presenza), i tirocini professionalizzanti e i tirocini pratico-valutativi per gli studenti del corso di laurea in medicina e per gli specializzandi. L’attività di ricerca è proseguita incessantemente e tramite Chirurgia 2 l’ospedale di Treviso partecipa attivamente ad oltre 27 progetti di ricerca internazionali con particolare riferimento allo studio del trattamento del Covid, dell’impatto della viremia sui pazienti oncologici di pertinenza chirurgica e sulla patologia oncologica del fegato, delle vie biliari, del pancreas, dello stomaco e del colon-retto”. “L’enorme mole del lavoro di ricerca ha consentito, nel solo 2021, la pubblicazione di 45 pubblicazioni internazionali ad elevato Impact Factor, complessivamente 71 dall’inizio della pandemia.”

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×