25 ottobre 2021

Nord-Est

Ordigno esplosivo artigianale contro la macelleria

Nessun ferito, solo danni. Indagano i Carabinieri

|

|

Ordigno esplosivo artigianale contro la macelleria

PADOVA - Un ordigno rudimentale è esploso la notte scorsa davanti a una macelleria di Bagnoli di Sopra (Padova), distruggendo la vetrata, buona parte del negozio e danneggiando le abitazioni davanti all'esercizio.

Il botto è è avvenuto dopo le 24 ed è stato sentito a chilometri di distanza. Sul posto i Carabinieri di Bagnoli e i colleghi del Radiomobile della compagnia di Abano Terme. Dopo aver messo in sicurezza l'area i militari hanno sequestrato i frammenti della 'bomba'; si tratterebbe di un ordigno di fabbricazione artigianale, creata probabilmente con polvere pirica che si usa anche per i petardi, e con un tubo.

L'ordigno è stato posizionato sul marciapiede, davanti alla vetrina del negozio di carne.

I militari hanno già sentito i proprietari della macelleria: Gli investigatori stano redigendo una dettagliata informativa da depositare in procura, dopo le prime indagini sarà il magistrato di turno a dare le indicazioni di come procedere per gli accertamenti.

Al vaglio anche le immagini di videosorveglianza del paese della Bassa Padovana. "Bagnoli di Sopra è stato svegliato a mezza notte da una esplosione sulla vetrina della macelleria - spiega il sindaco Roberto Milan sui social - Le indagini delle forze dell'ordine sono in corso.

È diffuso il timore per un segnale di qualche criminale contro chi cerca di lavorare onestamente. Chi ha visto aiuti nella lotta contro chi vuole prevaricare brutalmente e rovinare chi lavora".

Al momento non si esclude alcuna pista ma i Carabinieri sono fiduciosi di arrivare rapidamente a individuare il colpevole.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×