25 luglio 2021

Castelfranco

Opposizioni all'attacco della maggioranza: "Senza di noi il Consiglio comunale non verrebbe mai convocato"

Nella prossima convocazione del Consiglio Comunale saranno discusse unicamente interpellanze presentate dalla minoranza.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Municipio di Castelfranco Veneto

CASTELFRANCO - La giurisprudenza italiana definisce il consiglio «l'organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo» di un comune. Esso inoltre rappresenta l’intera comunità e garantisce i rapporti tra la cittadinanza e le istituzioni. È dunque diritto e dovere di ciascun consigliere partecipare attivamente alla vita politica del proprio comune, anche per poter verificare periodicamente dell'attuazione del programma politico da parte del sindaco e della giunta.

A Castelfranco queste azioni di vigilanza e di pungolo sembrano tuttavia appannaggio della sola opposizione, come emerge chiaramente dall’ordine del giorno della prossima convocazione del Consiglio comunale, fissata per lunedì 25 gennaio. Tutti i sette punti che saranno discussi, infatti, sono stati richiesti unicamente dai consiglieri di minoranza.

Il gruppo più attivo è Castelfranco Merita, con 5 punti riguardanti rispettivamente le scuole a San Floriano (scuola media di Villa Balbi e istituto Domenico Sartor), lo stato della campagna vaccinale, i servizi per la salute mentale, le comunità energetiche e la situazione sanitaria dell’ospedale San Giacomo. Quest’ultimo argomento è condiviso anche dal gruppo Noi La Civica, mentre Punto d’Incontro richiede informazioni relative alla qualità dell'aria e all'inquinamento da PM10.

Sebbene in campagna elettorale il sindaco Stefano Marcon avesse assicurato che la sua squadra non era assolutamente formata da “yes-men” o “yes-women”, appare evidente che – almeno pubblicamente – la maggioranza parli alla popolazione unicamente con la voce del sindaco e dei suoi assessori. Riguardo il silenzio della maggioranza, caustico è il commento di Teresa Spaliviero, segretaria del PD castellano: «Se non fosse per le opposizioni, non si riunirebbe neanche il Consiglio!».

Aggiornamento: l'Ordine del Giorno del prossimo consiglio è stato successivamente integrato con un ulteriore argomento, riguardante le «Linee programmatiche relative alla azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato 2020-2025». Sindaco e giunta informeranno e aggiorneranno la cittadinanza sul proprio programma politico-amministrativo.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×