19 ottobre 2021

Nord-Est

Omicidio in Veneto: il delitto dopo una lite tra vicini

L'episodio, secondo quanto si apprende, è avvenuto intorno alle ore 8:30

|

|

Omicidio in Veneto: il delitto dopo una lite tra vicini

VENETO - E' una lite tra vicini di casa, poi degenerata, all'origine dell'omicidio di un uomo, scoperto stamani a Marano Vicentino. L'episodio, secondo quanto si apprende, è avvenuto intorno alle ore 8:30. Nel corso di una discussione, per cause ancora da accertare, una persona ha estratto un’arma e ha sparato all'uomo, un pensionato di 67 anni. L'allarme è stato dato dai residenti del posto. L'uomo è stato trovato poi esanime a terra dagli operatori del Suem e dai carabinieri di Thiene e Schio. L'uomo ucciso nel Vicentino si chiamava Mario Valter Testolin, era residente a Marano, era in pensione ma che continuava a svolgere l'attività di agricoltore nella sua proprietà.

 

Dalle prime indagini la tragedia, si è consumata nel cortile di uno dei due uomini: il cadavere, rinvenuto a fianco di un mezzo agricolo, è stato poi coperto da un lenzuolo bianco. Sul posto gli investigatori che stanno verificando quanti colpi possano essere stati sparati. Sarebbero stati sentiti dai carabinieri anche alcuni possibili testimoni. Secondo una prima ricostruzione, i due vicini si sono messi a discutere furiosamente pare per una questione legata alle rispettive proprietà. Al culmine del litigio uno dei due ha imbracciato un fucile, regolarmente detenuto, e ha sparato all'altro, uccidendolo, probabilmente sul colpo.

 

Si trova attualmente presso la caserma della Compagnia Carabinieri di Thiene ed è sottoposto ad interrogatorio G. G., l'uomo sospettato di essere l'autore dell'omicidio dell'agricoltore Mario Testolin, 67 anni, di Marano Vicentino. Stamane erano stati alcuni abitanti di un vicino gruppo di case di corte, ad avvertire i militari della presenza di una persona ferita in strada, dopo l'esplosione di colpi di arma da fuoco. Quando i sanitari sono giunti sul posto, non hanno potuto che constatare il decesso dell'uomo. La vittima abitava nelle vicine case di corte e al momento dell'omicidio si trovava sulla strada dell'abitazione, vicino al proprio trattore, a poche centinaia di metri da casa. Qui sarebbe stato raggiunto e colpito a morte dal suo assassino. Da una prima ricostruzione, al delitto non avrebbe assistito direttamente alcun testimone.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×