24 ottobre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Omicidio di Moriago, incidente probatorio il prossimo 7 settembre

L'esame accerterà la capacità di intendere e di volere del 34enne accusato di aver ucciso a coltellate Elisa Campeol

|

|

l'Isola dei morti, nel riquadro la vittima

PIEVE DI SOLIGO - È stato programmato al prossimo 7 settembre l’incidente probatorio per accertare le condizioni mentali del 34enne di Farra di Soligo accusato di aver ucciso a colpi di coltellate Elisa Campeol, 35enne di Pieve di Soligo.
Durante la prima udienza, fissata dal gip Marco Biagetti, sarà conferito l’incarico allo psichiatra della Procura per capire cosa ha spinto il 34enne a compiere il delitto, avvenuto all’Isola dei Morti, a Moriago della Battaglia lo scorso 23 giugno.

Le indagini dei Carabinieri sono coordinate dal sostituto procuratore Gabriella Cama. Sarà da capire se l’uomo, al momento del delitto, fosse sostanzialmente capace di intendere e volere.
E dunque sarà stabilita o meno la pericolosità sociale dell’imputato. La difesa dell’uomo ha nominato un proprio consulente psichiatrico. Attualmente l’imputato si trova in carcere a Santa Bona.

 

LEGGI ANCHE

Omicidio di Moriago, reo confesso rimane in carcere

Omicidio di Moriago, c'è l'aggravante della premeditazione

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×