18/01/2022nebbia a banchi

19/01/2022foschia

20/01/2022parz nuvoloso

18 gennaio 2022

Mogliano

OMBELICO SCOPERTO? CORSO DI GALATEO

Iniziativa di un'insegnante della scuola media di Roncade

| |

| |

OMBELICO SCOPERTO? CORSO DI GALATEO

RONCADE - Ecco un corso di galateo per giovani, anzi, per giovanissimi, alla scuola media di Roncade. Un'iniziativa che si concluderà dopo un anno dall'avvio.

Troppi ombelichi fuori, perizomi che spuntano dai pantaloni e chiacchierate a mensa con la bocca piena. E così un insegnante di matematica e scienze, Claudio Pianesi, ha detto basta e organizzato un corso di galateo per la sua classe - una prima con 22 allievi - durato un anno e che si concluderà sabato con una mostra alla quale ha dato il suo placet anche Lina Sotis, giornalista esperta storica di bon ton.

«A settembre a tavola parlavano in venti contemporaneamente, masticando e mettendo pure il coltello in bocca - spiega l'insegnante - e adesso, dopo un corso pomeridiano durato per tutto l'anno, una volta la settimana, si comportano già meglio e se qualcuno si presenta con i jeans a vita troppo bassa viene ripreso dai compagni».

Il percorso, intitolato "E tu segui il galateo? Il bon ton del 2000", ha toccato una serie di tematiche: da come comportarsi alle varie cerimonie - cresime, prime comunioni, battesimi, matrimoni, funerali, feste di laurea comprese - a cosa regalare in base al destinatario, da come confezionare il dono a cosa scrivere nel biglietto, rigorosamente a mano.

Ma si é parlato anche di come scrivere una mail al tempo di internet, di come preparare la tavola e usare correttamente le posate, cosa indossare in base alle stagioni ed alle ore del giorno, come lasciare spazio alle signore nell'entrare ed uscire da un luogo pubblico, fino all'apertura dello sportello dell'automobile. Un corso tanto preciso che alla fine è stato anche elaborato un cd interattivo con 40 domande, rispondendo alle quali si ottiene un punteggio che dà un'idea di quanto sia un "gentiluomo" la persona che ha partecipato al gioco.

La mostra, che sarà inaugurata sabato, prevede l'esposizione di manichini vestiti in modo corretto e di tavole apparecchiate con forchetta, coltello e tovagliolo al loro posto. «Regole di cui ancora si discute e che forse a molti appaiono superate - conclude il professore - ma è un dato di fatto che adesso, a mensa, i ragazzi parlano uno alla volta e dopo aver deglutito. La qualità della vita è anche questo».

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×