26/05/2022nubi sparse

27/05/2022velature sparse

28/05/2022nubi sparse e temporali

26 maggio 2022

Mogliano

Oltre due ore di attesa per vaccinare il figlio di otto anni

Lo sfogo di un padre di Preganziol: “Facevano passare avanti chi non aveva la prenotazione”

| Manuel Trevisan |

immagine dell'autore

| Manuel Trevisan |

Oltre due ore in attesa per vaccinare il figlio di otto anni

PREGANZIOL – “Ho aspettato due ore abbondanti prima che vaccinassero mio figlio di otto anni nonostante avessimo la prenotazione”. Parte così lo sfogo di Massimo, padre di Preganziol di un bambino di otto anni che qualche giorno fa ha ricevuto la sua prima dose di vaccino anti Covid-19.

“Come genitori abbiamo ritenuto fosse giusto vaccinare nostro figlio, sia per lui che per gli altri. Pensiamo, infatti, che solo così potremo uscire dall’incubo della pandemia – spiega Massimo -. Per questo non appena hanno aperto la campagna vaccinale per i più piccoli abbiamo prenotato subito”.

La gioia di Massimo, però, si trasforma in frustrazione una volta arrivato con il figlio all’hub vaccinale di Villorba. “Avevamo la prenotazione alle 15:30. Siamo arrivati con dieci minuti di anticipo per fare le cose con calma. La vaccinazione, però, è avvenuta solo alle 17:20. Questo non solo perché tanti bambini passavano avanti anche senza prenotazione ma anche perché solamente uno sportello era dedicato alla vaccinazione dei bambini. Mi chiedo: come è possibile far aspettare bambini di 7/8 anni, comprensibilmente ansiosi, per tutto questo tempo?

Spero che questo sfogo arrivi alle orecchie di chi dovrebbe gestire bene la situazione per migliorare il servizio e venire incontro alle esigenze di bambini così piccoli. Ho provato a cercare un referente nell’hub di Villorba per spiegargli il disagio ma non ho trovato nessuno.

Una modalità organizzativa più efficace potrebbe essere pensare a open day, giornate dedicate in cui ci si reca senza prenotazione e si sa che c’è la possibilità di attendere un tot di tempo, e, nelle giornate di vaccinazione all’hub, rispettare gli appuntamenti e magari dedicare il fine giornata a chi arriva senza prenotazione. Altrimenti cosa insegniamo ai nostri figli? Che le regole non valgono?”

 


| modificato il:

foto dell'autore

Manuel Trevisan

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×