26 luglio 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Oltre 7mila euro in una decina di giorni: la raccolta fondi copre tutti i risarcimenti che le famiglie devono versare

Gara di solidarietà in favore delle famiglie di Premaor che avevano fatto ricorso contro il vigneto

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Oltre 7mila euro in una decina di giorni: la raccolta fondi copre tutti i risarcimenti che le famiglie devono versare

MIANE - Oltre 7mila euro in una decina di giorni. Gli ecologisti del Comitato Marcia Stop Pesticidi hanno lanciato una raccolta fondi per aiutare le tre famiglie di Premaor che avevano presentato ricorso al Tar contro il vigneto. La sentenza del Tar ha stabilito, infatti, che “il ricorso è infondato e va respinto”: le famiglie devono quindi dare circa 2440 euro di risarcimento a comune, Regione e proprietà del vigneto.

 

Il risarcimento che le tre famiglie devono versare, quindi, ammonta complessivamente a circa 7320 euro. Ieri il Comitato, attraverso la propria pagina Facebook, ha reso noto il raggiungimento del primo obiettivo: “I 7320 euro di risarcimenti imposti alle famiglie da una sentenza del Tar sono stati integralmente raccolti con le decine di donazioni di cittadini, gruppi e associazioni che hanno partecipato a questa azione di solidarietà”.

 

La raccolta fondi, però, non si ferma, e gli ulteriori aiuti procurati dagli ecologisti potrebbero avere conseguenze su tutta la vicenda. “Come comitato delle famiglie residenti valuteremo se impiegare i fondi raccolti per altri progetti a favore della tutela dell’ambiente e dei boschi o per un futuro ricorso”, rende noto Stefania Bolognesi, una dei ricorrenti.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×