07/12/2021sereno

08/12/2021rovesci di pioggia

09/12/2021pioggia debole

07 dicembre 2021

Vittorio Veneto

Oliviero Toscani: chi l’ha visto?

Assenza illustre a City Display. Con diverse “giustificazioni”

| Emanuela Da Ros |

immagine dell'autore

| Emanuela Da Ros |

Oliviero Toscani: chi l’ha visto?

VITTORIO VENETO - In tanti aspettavano lui. A City Display, la manifestazione “per pochi” (come ammettono fieri sia organizzatori che amministratori vittoriesi), doveva esserci pure il vipfotografo Oliviero Toscani. Ma non si è visto.

Un’assenza che si è notata, dato che era stato soprattutto il suo nome e la sua “passeggiatina in città” a essere veicolati in grassetto durante la conferenza stampa di presentazione del progetto.

E dunque? Dov’è finito il Toscani?
I maligni hanno ipotizzato che se la fosse fatta sotto (scusate il lessico, ma i maligni parlano proprio così), che dopo aver dato degli imbriagoni impenitenti ai veneti (e aver ricevuto tanto di querela dal veneto per antonomasia istituzionale che è Zaia) Oliviero Toscani avesse deciso di darla buca a Bertorelli e compagnia bella.

Bertorelli, invece, ha dichiarato che Toscani aveva preferito rinunciare alla passeggiata a Serravalle perché, dopo averla annunciata a Radio Radicale, era stato subissato di insulti e, insomma, aveva preferito astenersi dal fomentare provocazioni.

E allora? Dove sta la verità?
Nelle parole di Toscani. “Non sono venuto a Serravalle - ha dichiarato il fotografo a OggiTreviso - perché dovevo lavorare. Fare le passeggiate è piacevole, ma il lavoro è lavoro, e io avevo un impegno”.

Tutto qui.
Ovviamente - già che c’eravamo - abbiamo chiesto a Toscani se la sua boutade sull’ubriachezza nel dna dei veneti fosse stata archiviata. “Ma certo - ha risposto l’interpellato- ! E’ una parentesi chiusa. Solo pochi cretini possono ricordarsi una stupidaggine del genere. Ma voi giornalisti godete di fronte a certe cose, vero? E’ sempre arduo scovare delle notizie appetibili…”

A proposito di appetito, Toscani non venendo a Serravalle si è perso qualcosa di gustosissimo. Tra i costi di City Display spicca infatti la cifrotta di 2.250 euro per i tre brunch (una sorta di “colazione-pranzo”, direbbe Palazzi) che sono stati offerti agli ospiti dell’iniziativa, agli amministratori intervenuti nelle passeggiate e a un pubblico risicatissimo. D’altra parte, sia Bertorelli che Napol hanno detto che non era importante che le “passeggiate serravallesi”  richiamassero tanta gente, e che i numeri contano poco. “Perché non ti chiedi quanta gente sarebbe venuta a un’iniziativa all’insegna di pane e soppressa?”, ha “risposto” Napol alle mie perplessità.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×