25/04/2024pioggia e schiarite

26/04/2024nubi sparse

27/04/2024nubi sparse

25 aprile 2024

Castelfranco

Oggi riapre la Torre Civica di Castelfranco, luogo chiave dell’identità cittadina

Il periodo di stop dovuto alla pandemia e ai lavori di restauro della Casa del Trombetta. La gestione passata in mano all'UNPLI Treviso.

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Torre civica Castelfranco

CASTELFRANCO – Sarà nuovamente possibile osservare il panorama dai 43 metri della Torre Civica, che riaprirà sabato 4 giugno dopo il lungo stop dovuto all’emergenza sanitaria e ai lavori di restauro. Era dal 2019 che non si poteva accedere al monumento simbolo di Castelfranco, anche per i lavori che hanno interessato la cosiddetta “Casa del Trombetta”, l’antica abitazione dell’araldo civico attigua alla torre.

La gestione dell’apertura, dopo gli anni di affidamento ai volontari dell’Ente Palio di Castelfranco, passa ora al Comitato Provinciale UNPLI Treviso, già responsabile della gestione degli uffici IAT e di alcuni siti turistici della provincia di Treviso. “Siamo molto contenti dell’impegno dell’UNPLI nella gestione degli uffici IAT – commenta il sindaco, Stefano Marcon - e ora anche della Torre Civica, è una garanzia di qualità e ci auguriamo che questo proficuo rapporto di collaborazione possa continuare nel tempo”.

Gli fa eco Giovanni Follador, presidente UNPLI Treviso: “È un onore essere al fianco del Comune di Castelfranco anche in questo progetto, rinnovando così il nostro impegno nella valorizzazione del territorio castellano, di cui gestiamo già l'Ufficio IAT. Ora, finalmente, anche questo nuovo tassello si aggiunge al già ampio ventaglio di proposte turistiche offerte dalla Città, che rimane una delle mete più amate dal turismo nazionale ed internazionale”.

Soddisfazione da parte anche dell’assessore alla cultura, Roberta Garbuio: “Siamo molto soddisfatti di questa apertura, che consentirà ai cittadini di visitare questa parte nobile della cinta muraria e di conoscere meglio la storia della Città”.

Conclude Mattteo Melchiorre, direttore di Casa Giorgione, museo strettamente legato alla Torre, anche in virtù di un biglietto cumulativo per visitare entrambi i monumenti: “La riapertura della Torre significa senz’altro l’accessibilità di uno dei luoghi chiave dell’identità cittadina. Si avvia però anche la possibilità, che verrà indagata e approfondita nei mesi a venire, di avere uno spazio particolarmente suggestivo oltre che pertinente dal punto di vista storico, da dedicare all’approfondimento e al racconto di una pagina indubbiamente epica nella storia di Castelfranco: il medioevo”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×