28 marzo 2020

Treviso

Oggi è la Festa nazionale del Gatto, nella Marca cresce il fenomeno dell'abbandono

Convenzione tra comune di Treviso e Enpa Treviso per la gestione dei gatti abbandonati

| Isabella Loschi | commenti |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi | commenti |

Festa del gatto

TREVISO - Oggi, 17 febbraio, è la Festa nazionale del Gatto, amico a quattro zampe molto amato dai trevigiani. La festa dedicata al felino è nata nel 1990 e ricade nel mese di febbraio che corrisponde al segno zodiacale dell’Acquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti, proprio come quelli dei gatti che non amano sentirsi oppressi da troppe regole.

Il comune di Treviso, particolarmente sensibile al benessere degli animali, veri e propri compagni di vita, sta portando avanti la convenzione con l’Enpa di Treviso, l’ente Nazionale protezione animali, per la gestione dei gatti abbandonati e presi in cura dall’associazione.

Considerato l’incremento del fenomeno del randagismo e dell’abbandono dei gatti e l’impossibilità delle associazioni di volontariato di gestire i cuccioli, alla fine dello scorso anno è stato raggiunto un accordo, primo nel suo genere in Italia, per la gestione dei gatti ospitati dall’Associazione - come ha ricordato oggi il sindaco Mario Conte -  che vedrà il comune di Treviso concorrere alle spese sostenute da Enpa riconoscendo, per ogni felino recuperato e ospitato, una somma di 100 euro per un totale di 4mila euro all’anno. Nell’ambito di tale convenzione, i gatti abbandonati o in stato di libertà per i quali risulterà necessario il ricovero, potranno essere accolti nel gattile di Conegliano.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×